fbpx

Pizzo (VV), operazione “Intrigo”: un arresto

images 8I carabinieri della Stazione di Pizzo Calabro, nel Vibonese- riporta l’Agi-  hanno dato esecuzione ad un ordine di carcerazione agli arresti domiciliari nei confronti di Raffaele Ansante, 33 anni, condannato nel 2011 dalla Corte d’Appello di Cagliari a 4 anni di reclusione per reati legati agli stupefacenti nell’ambito dell’operazione denominata “Intrigo”. Il giovane si trovava in stato di libertà ed i pareri negativi espressi dai medici e dai carabinieri di Pizzo in ordine all’affidamento ai servizi sociali hanno portato il Tribunale di Sorveglianza di Cagliari a disporre la sua detenzione domiciliare per scontare un residuo pena di circa due anni. L’operazione “Intrigo” nella quale è rimasto coinvolto Ansante era scattata nel 2009 ed aveva assestato un duro colpo alla criminalità sarda e calabrese che si sarebbe rifornita di hascisc dai Paesi Bassi, trasportandolo poi in Italia (20 chili per volta) all’interno di trolley o negli indumenti indossati dai corrieri. Per altri quantitativi di droga sarebbero stati invece coinvolti, oltre al gruppo d Pizzo Calabro, anche i cartelli colombiani, turchi ed iracheni.