fbpx

‘Ndrangheta, operazione “Onta”: arrestati 2 avvocati e 3 parenti di Maria Concetta Cacciola

Maria Concetta CacciolaI cinque arrestati nell’ambito dell’operazione ‘Onta’, messa a segno dai carabinieri del comando provinciale di Reggio Calabria, sono tre familiari di una testimone di giustizia suicida e due avvocati che difesero la famiglia della donna. Come fanno sapere i carabinieri, “le indagini sono state avviate dopo la trasmissione, da parte della Corte d’Assise di Palmi, degli atti relativi al procedimento celebrato nei confronti di Giuseppe Cacciola, Anna Rosalba Lazzaro e Michele Cacciola, in seguito della morte, il 20 agosto del 2011, della figlia degli ultimi due, Maria Concetta Cacciola, che aveva avviato in precedenza una collaborazione con la giustizia“. Nel corso delle indagini “sono emersi profili di responsabilita‘” per due avvocati della zona, oltre ai tre parenti della testimone di giustizia che, come riscontrato dai militari, si sono adoperati per indurre la donna a ritrattare delle dichiarazioni gia’ rese all’autorita’ giudizaria, negli interessi della cosca Bellocco del centro di Rosarno.