fbpx

Montalto Uffugo (CS): assalto a portavalori, quattro arresti

manetteSono quattro gli arresti eseguiti dai Carabinieri per la rapina di ieri a un furgone portavalori, avvenuta a Taverna di Montalto Uffugo (Cs), nel corso della quale e’ rimasta ferita una persona. Si tratta di persone gia’ tutte note alle forze dell’ordine. Un quinto componente del gruppo e’ tuttora ricercato. A finire in manette sono stati Joseph Cataldo, 28 anni, di Cerzeto, Gennaro Fiume, 56 anni, di Rota Greca (Cs), Raffaello Lento, 23 anni, di Cerzeto, e Ariosto Francesco Mantuano, 38 anni, di Rota Greca. I rapinatori si erano impossessati di circa 160.000 euro, di cui solo una parte e’ stata al momento recuperata. I dettagli della rapina sono stati resi noti nel corso di una conferenza stampa che si e’ tenuta presso il Comando provinciale dei carabinieri di Cosenza, presente Vincenzo Franzese, comandante del Nucleo operativo dei Carabinieri di Cosenza. I rapinatori, cinque in tutto, erano armati di pistole e fucili. Rinvenuti una pistola 7,65 e due fucili da caccia a canne sovrapposte, tutti con matricola abrasa, e anche dei passamontagna. Il gruppo, che aveva studiato orari e abitudini delle guardie giurate, ha atteso il furgone a bordo di un furgoncino Opel Combo, risultato rubato a dicembre e che aveva la targa di un altro veicolo. I malviventi, nel corso dell’azione, hanno sparato sul furgone portavalori, nel tentativo di renderlo inservibile. Le guardie giurate non hanno risposto al fuoco. Una delle due, che era rimasta a bordo del veicolo, quando ha visto che il compagno era stato fatto stendere a terra, ha pensato che fosse ferito e ha deciso di inseguire i malviventi, che si erano impossessati di due plichi contenenti il denaro. Per due volte li ha speronati, causando, alla fine, il testa coda del mezzo dei banditi. Uno di loro, Cataldo, e’ stato sbalzato fuori e ha riportato delle ferite lievi, per cui e’ stato portato in ospedale. La prognosi e’ di 30 giorni. Gli altri sono scappati a piedi. Grazie anche all’ausilio di un elicottero e del Gruppo Cacciatori dei carabinieri, accorsi nell’immediatezza, un secondo rapinatore e’ stato preso quasi subito, dopo che ha tentato di confondersi tra gli avventori di un negozio, per sfuggire alle ricerche. Gli altri due sono stati presi uno in serata e un altro la notte scorsa alle tre. Nessuno di loro ha collaborato con le forze dell’ordine. “Sono ottimista sulla possibilita’ di cattura anche del quinto elemento del gruppo” ha detto il Franzese, nel corso della conferenza stampa . “Abbiamo molti elementi per individuarlo”, ha detto ancora Franzese spiegando che “non si trattava di un gruppo improvvisato”, senza escludere che gli arrestati possano essere stati autori di colpi simili. Le indagini sono in corso.