fbpx

Messina: tre persone denunciate, una per porto ingiustificato di armi e due per droga

coltelloContinuano senza sosta i controlli su strada svolti dal Nucleo Radiomobile di Messina nell’ambito del piano coordinato di controllo del territorio del capoluogo peloritano.

Nella serata di ieri, i Carabinieri segnalavano in stato di libertà alla competente A.G. per il reato di porto ingiustificato di armi od oggetti atti ad offendere un 28enne messinese, con precedenti specifici, sorpreso nella zona sud della città a piedi alle 22.00 in possesso senza giustificato motivo di un coltello serramanico con apertura a scatto lungo complessivamente di cm.15 – cm. 06 di lama – rinvenuto nella tasca anteriore destra del giubbotto che indossava durante perquisizione domiciliare eseguita sul posto. Il coltello veniva sottoposto a sequestro.

Nella stessa giornata i militari dell’Arma hanno segnalato alla Prefettura di Messina quale assuntore di sostanze stupefacenti un 33enne messinese, il quale, corso perquisizione personale eseguita d’iniziativa a Messina in via Garibaldi , veniva trovato in possesso di grammi 1 di sostanza stupefacente tipo marijuana rinvenuta nella tasca dei pantaloni. La sostanza stupefacente rinvenuta, sottoposta a sequestro ed opportunamente repertata, sarà trasmessa ai laboratori del RIS Carabinieri di Messina per le relative analisi qualitative e quantitative.

Nel medesimo contesto veniva inoltre denunciato in stato di libertà per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti un ventenne messinese, gravato da precedenti di polizia, il quale, corso perquisizione domiciliare eseguita d’iniziativa, veniva trovato in possesso di un contenitore in plastica con all’interno sostanza stupefacente verosimilmente di tipo marijuana per grammi 3,90, una sigaretta artigianale composta da tabacco misto ad analoga sostanza stupefacente per grammi 1 complessivi e un bilancino di precisione, occultati nella camera da letto, oltre ad una dose di sostanza verosimilmente stupefacente di tipo cocaina pari a grammi 0,30 rinvenuta nelle sue tasche. Tutto il materiale veniva sottoposto a sequestro.

. Ai sensi dell’art. 75 del DPR 309/90, chi viene trovato in possesso di sostanze stupefacenti per uso personale è sottoposto, per un periodo non inferiore a un mese e non superiore a un anno, a una o più delle seguenti sanzioni amministrative:

a) sospensione della patente di guida, del certificato di abilitazione professionale per la guida di motoveicoli e del certificato di idoneità alla guida di ciclomotori o divieto di conseguirli per un periodo fino a tre anni;

b) sospensione della licenza di porto d’armi o divieto di conseguirla;

c) sospensione del passaporto e di ogni altro documento equipollente o divieto di conseguirli;

d) sospensione del permesso di soggiorno per motivi di turismo o divieto di conseguirlo se cittadino extracomunitario.
L’interessato, inoltre, è invitato a seguire un programma terapeutico e socio-riabilitativo o altro programma educativo e informativo personalizzato in relazione alle proprie specifiche esigenze, predisposto dal servizio pubblico per le tossicodipendenze competente per territorio.