fbpx

Messina, processo “Pista di Sabbia”. 19 richieste di condanna

tribunaleIl Pubblico Ministero, Federica Rende, ha chiesto 19 condanne ai giudici della II sezione del Tribunale di Messina, in merito al processo sulle corse clandestine di cavalli, denominato “Pista di Sabbia“: 6 anni e mezzo di reclusione per Placido Siracusano; 6 anni e 2 mesi per Antonino Tricomi;  6 anni per Placido Catrimi, Santo Curró, Cesare Graziano, Antonino Romeo, Carmelo Scotto, Pietro Squadrito, Davide Tricomi, Salvatore Tricomi; 5 anni per Mario Di Bella; 4 anni e mezzo per Salvatore Mangano; 3 anni e mezzo per  il veterinario Antonino Di Blasi e Francesco Tricomi; 3 anni per  l’altro veterinario Nazareno Naso,Vittorio Catrimi, Giovanni De Salvo; 2 anni e 8 mesi per Antonino Turrisi; 2 anni e mezzo per Antonino Curró.

Le indagini nel mondo delle corse clandestine iniziarono nel 2006 e portarono, dopo una serie di blitz compiuti negli anni, ai 20 arresti dell’aprile 2011. Il reato contestato è di “associazione per delinquere finalizzata al maltrattamento e all’organizzazione di competizioni non autorizzate tra animali“. Le condanne chieste per i veterinari sono dovute ai trattamenti farmacologici dopanti, con anabolizzanti o steroidi, cui  erano sottoposti i cavalli.

Si spera che le eventuali condanne portino definitivamente alla fine di un’usanza barbara tramandata da generazioni.