fbpx

Messina, Gioveni e Cacciotto: “iscrizioni negli asili nido: è una ‘svolta epocale’! Non ci sarà più lo spopolamento nelle strutture!”

gioveni e cacciottoIl consigliere comunale Libero Gioveni, che quando ha ricoperto l’incarico di Presidente del Comitato di Gestione dell’asilo nido di Camaro ne fece un’autentica battaglia, stenta quasi ancora a credere che l’Amministrazione Accorinti abbia dato il primo vero segnale importante verso una riforma degli asili nido cittadini modificando  i termini per le iscrizioni e gli inserimenti dei bambini, e insieme al neo Presidente del Comitato, Alessandro  Cacciotto, esprime grande soddisfazione per questa autentica “svolta” nel settore.

Il riferimento è in particolare al recente atto di indirizzo col quale la giunta ha finalmente modificato i termini per le iscrizioni negli asili nido cittadini che già da quest’anno dovrebbe avvenire per tutto il mese di maggio.

L’ancora vigente Regolamento sugli asili nido (vecchio di ben 25 anni), infatti, stabilisce che le iscrizioni si effettuino esclusivamente dal 1 al 31 ottobre di ogni anno, con conseguente inserimento dei piccoli soltanto nel successivo mese di gennaio.

Ciò ha sempre comportato, visto che i bambini che compiono i 3 anni di vita nel corso dell’anno fanno ingresso nella scuola materna nel mese di settembre, una condizione di spopolamento dei plessi quasi del 50% che dura per ben 4 mesi, da settembre fino, appunto, a gennaio!

Nei due anni in cui da consigliere circoscrizionale Gioveni ha coperto anche l’incarico di Presidente del Comitato di Gestione dell’asilo di Camaro ha sempre denunciato questo palese “abbaglio amministrativo” nel Regolamento, tanto da spingerlo a proporne la modifica sia all’ex giunta Buzzanca, sia già nel corso di questa legislatura nelle nuove vesti di consigliere comunale, avendone presentato lui stesso un ordine del giorno al Civico Consesso contenente le linee guida del nuovo Regolamento.

Il consigliere si accerterà adesso se le modifiche attuate dalla giunta siano di immediata applicazione o sarà necessario un passaggio in Consiglio Comunale, fermo restando la bontà e la grande valenza dell’atto dell’Amministrazione.

Molto soddisfatto anche il neo Presidente del Comitato di Gestione del Nido di Camaro, Alessandro Cacciotto, il cui primo atto è stato l’approvazione della graduatoria 2014 e che auspica una grande sinergia con l’Amministrazione anche nella prospettiva del necessario ampliamento dei posti disponibili (attualmente 21), il cui iter iniziato da Gioveni  e seguito adesso da Cacciotto sembra stia già dando i primi frutti visto che i tecnici di Palazzo Zanca stanno già lavorando per la realizzazione del locale cucina, prescrizione fondamentale richiesta dall’ASP per l’aumento dei posti.