fbpx

Messina: domani incrociano le braccia gli addetti alle pulizie nelle scuole

filcams_cgil_logoDomani giovedì 20 Febbraio, in contemporanea in tutta la Sicilia, gli addetti alla pulizia delle scuole, sindacato Filcams della Cgil, manifesteranno davanti alla sede dell’Ufficio scolastico provinciale di Messina (ex provveditorato) a partire dalla ore 9.30.

Ci sono circa 250 ex lavoratori socialmente utili in provincia di Messina, 1500 in tutta la Sicilia e migliaia in tutta Italia, che lavorano come personale delle pulizie nelle scuole da circa 20 anni.

Di recente, nell’ambito delle procedure di razionalizzazione dei precari,  il ministero dell’Istruzione ha promosso l’esternalizzazione del servizio, la creazione di consorzi e il passaggio dei lavoratori ai consorzi che gestiscono il servizio partecipando a bandi di gara.

Questo meccanismo ha in qualche modo funzionato garantendo un lavoro seppure con retribuzioni basse a tutte queste persone grazie alle quali le scuole frequentate dai nostri alunni vengono pulite- spiega Carmelo Garufi, segretario generale della Filcams Messina-. Quest’anno però, a causa delle difficoltà di budget legate alle spending review che ha praticamente dimezzato le risorse, là dove il servizio è stato affidato, si è determinato un dimezzamento delle ore di lavoro con grave danno per i lavoratori ma anche le scuole dove già sono stati denunciati casi di emergenza sanitaria come riportato dalla stampa nazionale”.

Il prossimo 28 Febbraio, in Sicilia, scadrà, infatti, il contratto e sindacati e lavoratori, visto il fallimento di tutti gli incontri avuti fino ad oggi con i rappresentanti del ministero, hanno fondati timori circa il dimezzamento dell’orario di lavoro e delle retribuzioni collegate che si attesterebbero quindi sui 300 euro mensili.