fbpx

Messina: Cartour, restano tesi i rapporti tra sindacati e dirigenza

caronteContinuano a rincorrersi le voci sulla possibilità che la prima società di traghettamento dello Stretto di Messina, la Caronte& Tourist, faccia ricorso – per corse aggiuntive richieste dalla riattivazione piena degli approdi di Tremestieri –a nuove unità di personale assunte tramite una nuova società.

I sindacati delle Filt-Cgil sono pronti agli scioperi in quanto fortemente contrari ad un’iniziativa del genere.

Tace l’amministratore delegato della Caronte&Tourist, l’ing. Vincenzo Franza, che non conferma né smentisce le voci che circolano sulla creazione di questa nuova società doppione, che a detta della sindacalista Giovanna Caridi, incrinerebbe tutte le garanzie previste per i lavoratori decennali della Caronte.

Intanto, giunge una notizia positiva sulla rotta Messina-Salerno, austrada del mare. Un aumento d’imbarco-sbarco, rispetto al primo bimestre 2013, che oscilla tra il 7 e l’8 %. Ad originarlo, però, la rinuncia di Grimaldi alla nave prima impiegata sulla rotta Augusta-Salerno. Un sollievo, in ogni caso, per i circa 200 lavoratori della Cartour, in termini lavorativi.

Vedi anche: Messina, Caronte, selezioni di personale per una società doppione?