fbpx

Messina, 23enne sfregiato al volto la notte di San Valentino

coltello (2)Un’antipatia reciproca, qualche occhiata di troppo e la notte di San Valentino si può trasformare in una pericolosa aggressione. Un ventitreenne messinese aveva trascorso la serata in discoteca e stava tornando a casa, quando è stato avvicinato da un suo coetaneo che con un coltello ha finto un abbraccio per sfregiargli il volto. Il giovane  è giunto all’ospedale Papardo come codice rosso e le ferite riportate sul volto hanno richiesto ben 120 punti di sutura. Ma il suo viso resterà segnato in modo permanente. Al momento sono al vaglio le dichiarazioni di alcuni testimoni che hanno assistito alla scena. Fuori dall’ospedale tanti amici del giovane per dargli sostegno. Qualcuno ammette anche che i rapporti tra lui e il suo aggressore non sono mai stati sereni.