fbpx

Melito Porto Salvo (RC): presentato il volume “La forza del gruppo. L’etica come chiave di successo”

1 (4)Il Museo Garibaldino di Melito Porto Salvo ha ospitato la presentazione del volume “La forza del gruppo. L’etica come chiave di successo” di Mauro Baricca, Demetrio Pisani e Salvatore Vella. L’incontro è stato promosso da Confindustria Reggio Calabria in collaborazione con il Comune jonico

La legalità e l’etica sono valori capaci di scandire le decisioni, di spingere a pronunciare anche dei no quando in ballo c’è la libertà delle nostre scelte, della nostra vita, dei nostri sogni. La legalità e l’etica educano al rispetto delle regole e del vivere civile perché attorno ad esse nascono relazioni in cui ognuno è responsabile dell’altro.

Questa è la “forza del gruppo” e anche la chiave attraverso la quale si è deciso di parlare di cambiamento e di futuro alla giovane platea di studenti dell’Istituto d’Istruzione Superiore “Giovanni Familiari” di Melito Porto Salvo, accompagnato da Domenico Zavettieri.

L’occasione è stata la presentazione del libro “La forza del gruppo. L’etica come chiave di successo” (edito da Lupetti), scritto da un trio di autori che operano in Sicilia composto dagli imprenditori Mauro Baricca e Demetrio Pisani e dal magistrato Salvatore Vella. L’evento, svoltosi nel Museo Garibaldino sul lungomare dei Mille di Melito Porto Salvo, è stato fortemente voluto da Confindustria Reggio Calabria che lo ha organizzato in collaborazione con il Comune della cittadina jonica, sciolto per infiltrazioni mafiose quasi un anno fa.

«Auspichiamo – ha sottolineato il commissario straordinario di Melito, Giuseppina Di Raimondo – di intrecciare con il territorio cittadino un dialogo vivo e fruttuoso che superi le barriere della burocrazia. Il volume presentato, inoltre, invita i nostri giovani a riflettere sul valore fondamentale della libertà».

«Per andare oltre gli individualismi e operare per il cambiamento –  ha evidenziato il presidente degli Industriali reggini, Andrea Cuzzocrea – è necessario far comprendere ai ragazzi quanto sia importante esercitare i diritti di cittadinanza affinché contribuiscano a realizzare una buona politica, capace di ridurre le disuguaglianze».

I relatori hanno arricchito l’incontro, condividendo esperienze e aneddoti con i tanti giovani presenti, molti dei quali hanno animato il dibattito conclusivo.

«Studiate e non vendete il vostro futuro a chi accetta la vostra raccomandazione per comprare domani il vostro voto. La vita è una  – ha sottolineato il magistrato Salvatore Vella – e bisogna avere il coraggio di viverla, acquisendo la consapevolezza che la legalità equivale al benessere. Fuori non servono solo cittadini ma dei veri e propri guerrieri disposti lottare con impegno e senso di responsabilità per i propri ideali».

«Impegnarsi per dare qualità delle azioni, continuità ai propri progetti, sostanza ai sogni – ha spiegato l’imprenditore e formatore, Demetrio Pisani –  farà di ciascuno di voi un motore di cambiamento capace di raggiungere lo scenario ideale desiderato. In questo consistono i risultati che un gruppo può prefiggersi. Non bisogna rassegnarsi».

«Il giardino delle orchidee, anche il titolo originario del libro – ha spiegato l’imprenditore e formatore Mauro Baricca –  è in realtà un giardino di fiori belli ma delicati che bisogna avere il coraggio di coltivare esattamente come accade nelle relazioni tra le persone. La mediocrità è sconfitta se anche uno solo di noi dimostra che tutto ciò si può fare».