fbpx

Locri (Rc), continua il ciclo di conferenze dei carabinieri rivolte agli studenti

carabinieri a scuolaContinua il ciclo di conferenze tenute dai carabinieri di Locri presso le scuole elementari, medie superiori ed inferiori del comprensorio durante l’intero anno scolastico, finalizzate non solo a fornire informazioni riguardanti l’organizzazione dell’arma dei carabinieri ma anche ad affrontare tematiche di interesse generale e d’attualità quali lo stalking, il bullismo, la circolazione stradale e soprattutto il concetto di legalità nelle sue varie sfaccettature.

Ieri nel corso dell’incontro svoltosi presso l’istituto magistrale di Locri, il capitano Nico Blanco, comandante della locale compagnia carabinieri, in concomitanza con l’uscita, in questo periodo, dei bandi di concorso per l’arruolamento nelle forze armate ed in particolare nell’arma dei carabinieri, ha fornito specifiche indicazioni sulle modalità di reclutamento nei vari ruoli dell’istituzione.

Come ha evidenziato ieri il capitano, queste occasioni di incontro dell’arma con i giovani, che solitamente si incrociano per strada per altri motivi, sono fondamentali per far conoscere meglio i carabinieri, i quali, oltre ad essere i tutori della legge, operano quotidianamente al fine di garantire un futuro con più certezze ai giovani, nella consapevolezza che l’azione repressiva non è necessaria se l’azione preventiva è stata svolta bene.

Nel corso dell’incontro si è dapprima parlato dell’arma in generale, della sua struttura organizzativa, dei militari che la compongono, suddivisi per ruoli ed in linea generale dei compiti militari e di polizia riconosciuti dalla legge alla quarta forza armata dello stato italiano. Successivamente il capitano Blanco ha spiegato ai ragazzi le modalità di partecipazione ai concorsi per i vari ruoli, soffermandosi in particolare sui requisiti richiesti dai bandi di concorso e soprattutto sulle varie prove da sostenere, dando, ove possibile, dei consigli pratici per poter superare le varie prove concorsuali.

I ragazzi hanno mostrato molto interesse e soprattutto una grande vicinanza all’istituzione. Il video proiettato dal capitano in aula, relativo alla formazione delle giovani leve, ha evidenziato quali devono essere i valori e soprattutto le motivazioni che spingono i ragazzi ad intraprendere la vita militare. L’obiettivo principale è quello di promuovere e veicolare alle giovani generazioni messaggi di educazione alla cittadinanza ed alla legalità, attraverso l’elaborazione e la diffusione della cultura dei valori civili e del rispetto degli altri. si è cercato di comunicare agli studenti, in modo facile e diretto, il valore della vita e delle sue imprescindibili regole etiche, morali e comportamentali.