fbpx

La comunicazione dell’Arpacal di Cosenza riguardante l’emittente radio di Motta S.G non a norma

images

Nota Stampa Vincenzo Crea Responsabile del Comitato spontaneo “Torrente Oliveto”  e Referente unico dell’ANCADIC Onlu:

Una permanente fonte di disagio e di paura per gli abitanti circostanti.
Il Dipartimento Provinciale dell’ARPACAL di Cosenza, Servizio Tematico Radiazioni e Rumore in questi giorni ci ha comunicato che per quanto riguarda l’emittente radio situata nel popoloso centro abitato di Contrada Lacco di Motta San Giovanni gli accertamenti tecnici sono stati eseguiti dall’ARPACAL in data 14 marzo 2012 a seguito di richiesta della Corecom e dell’Ispettorato Territoriale Calabria del Ministero dello Sviluppo Economico – Dipartimento Comunicazioni. A tali accertamenti tecnici ha partecipato, nel rispetto dei rispettivi ruoli e competenze, il personale del precitato Ispettorato a conclusione dei quali è merso un superamento dei limiti di legge in materia di emissioni elettromagnetiche. Dopo aver ricevuto dal precitato Dipartimento Comunicazioni la titolarità della frequenza coinvolta nel superamento dei limiti di legge, riconducibile all’emittente “Virgin Radio” – Società Virgin radio S.p.A con sede a Milano, l’Arpacal di Cosenza in data 15 maggio 2012 comunicava al Sindaco del Comune di Motta San Giovanni, per il seguito di competenza la titolarità della frequenza coinvolta nel superamento ed il relativo contributo di campo elettrico associato, trasmettendo il connesso rapporto tecnico. L’ARPACAL nella comunicazione precisa che, soltanto dopo che il titolare di detta freqimageuenza avrà effettuato l’intervento tecnico di abbattimento delle emissioni e ne avrà dato comunicazione, il Servizio Tematico Radiazioni e rumore effettuerà un nuovo sopralluogo per verificare se detto abbattimento delle emissioni avrà determinato il necessario rientro delle emissioni nei limiti di legge. Di anni ne sono passati, ma da quanto emerge dalla documentazione nulla è stato fatto. Non si comprende quali difficoltà possa trovare il Sindaco ad emettere i provvedimenti nei confronti del responsabile per la riduzione a conformità delle emissioni ed il rientro nei limiti. E’ bene ricordare che il Sindaco è autorità sanitaria locale. In questa veste può anche emanare ordinanze contingibili ed urgenti.