fbpx

Google: arriva “Project Tango”, il nuovo smartphone con sensori 3D

Project-Tango-headerUno smartphone con sensori 3D in grado di creare mappe tridimensionali dell’ambiente circostante e potenziale strumento per applicazioni di realtà aumentata e ludiche. Si chiama “Project Tango” ed è un prototipo svelato da Google che ne propone un numero limitato disponibile da metà marzo per gli sviluppatori che vorranno cimentarsi con il dispositivo. L’obiettivo di Google è quello di sperimentare e creare impieghi innovativi. I sensori del dispositivo, spiega il colosso di Mountain View sulla pagina web riservata al progetto, sono in grado di raccogliere oltre 250 mila rilevazioni tridimensionali al secondo e aggiornare la propria posizione in tempo reale.

Fra le possibili applicazioni, oltre alla realtà aumentata e ai giochi, Google cita la ‘‘navigazione indoor”, ossia la possibilità di prendere le misure di luoghi e spazi interni per muoversi meglio, anche ad uso di persone con disabilità visiva. “Project Tango” è stato elaborato dall’unità Advanced Technology and Projects (ATAP) dell’azienda, in collaborazione con università, enti di ricerca e partner industriali, con lo scopo di ”dare ai dispositivi mobili una scala di comprensione ‘umana’ dello spazio e del movimento’‘. Lo smartphone è basato sul sistema Android e ha uno schermo da 5 pollici, oltre ad hardware e software realizzati appositamente per registrare i movimenti 3D e creare simultaneamente una mappa dell’ambiente circostante. Per adesso sono disponibili 200 prototipi riservati agli sviluppatori che saranno distribuiti a partire dal 14 marzo prossimo.