fbpx

Clamoroso sui cieli della Sicilia: dirottato volo Addis Abeba-Roma, intercettato dai caccia

SWITZERLAND-ETHIOPIA-HIJACKINGUn volo di linea dell’Ethiopian Airlines e’ statodirottato ma il pilota e’ riuscito ad atterrare all’aeroporto di Ginevra e tutte le persone a bordo sono al sicuro. Lo hanno riferito fonti della compagnia aerea etiope. Il volo ET702 decollato da Addis Abeba era diretto a Roma dove sarebbe dovuto arrivare alle 4:40, secondo quanto ha riferito la compagnia aerea sul suo sito web. Il pilota dell’aereo, un boeing 767, ha lanciato un allarme di sequestro a bordo mentre il velivolo sorvolava lo spazio aereo del Sudan. Secondo alcuni media svizzeri, l’aereo e’ stato dirottato da piu’ di una persona. I dirottatori, una volta atterrati, avrebbero chiesto asilo politico.  A bordo del volo dell’Ethipian airlines dirottato e atterrato a Ginevra c’erano 193 paaseggeri, tra cui 140 italiani.

Switzerland Plane DivertedL’aereo proveniente da Addis Abeba e’ stato intercettato da due caccia dell’Aeronautica militare italiana sullo spazio aereo della Sicilia, dove si sono avute le prime evidenze che si trattasse di un dirottamento. I Caccia hanno quindi scortato l’aeroplano fino in Francia, dove e’ stato preso in consegna da aerei militari francesi. L’intercettazione e’ avvenuta nei pressi di Siracusa da parte di due Caccia che sono stati fatti decollare dalla base di Gioia del Colle non appena si e’ capito che l’aereo poteva essere stato dirottato. Da bordo dell’aeroplano dirottato, secondo quanto si e’ appreso e’ stata manifestata l’intenzione di atterrare a Ginevra e quindi i Caccia italiani hanno scortato il velivolo fino in Francia, consegnandolo a due intercettori francesi. Durante il sorvolo dello spazio aereo nazionale, sempre secondo quanto e’ stato possibile apprendere, il dirottatore non ha manifestato alcuna intenzione ostile.

Le autorità federali svizzere stanno indagando sul dirottamento aereo avvenuto oggi e avanzeranno accuse a carico del dirottatore che potrebbero portare a una condanna fino a 20 anni di carcere. Lo riferisce il procuratore generale di Ginevra, Olivier Jornot. Il direttore generale dell’aeroporto di Ginevra, Robert Deillon, ha spiegato che a dirottare l’aereo è stato il co-pilota, nato in Etiopia nel 1983, e “la motivazione del dirottamento” è che “voleva l’asilo in svizzera”. “Il pilota è andato in bagno e il copilota si è chiuso nella cabina di pilotaggio”, ha spiegato Deillon ai giornalisti. L’aereo, un Boeing 767-300 di Ethiopian Airlines, era partito da Addis Abeba ed era diretto a Roma, ma è stato appunto dirottato a Ginevra, dove è atterrato alle 6 circa di stamattina. A bordo si trovavano 202 passeggeri e nessuno è ferito.