fbpx

Calabria, primarie Pd: la giornata nel catanzarese di Massimo Canale

imagesGiornata catanzarese quella di martedì per Massimo Canale, candidato alla segreteria regionale Pd. Dopo il confronto con gli altri organizzato da CGIL, Canale si è infatti concentrato all’ascolto e al confronto diretto e informale con i cittadini del capoluogo calabrese.
Tanto interesse e molta curiosità quella dimostrata dai cittadini catanzaresi nell’incontrare Canale su Corso Mazzini, il salotto buono di Catanzaro, che oggi rappresenta uno dei simboli della crisi economica e della dissennata amministrazione comunale degli ultimi tre anni. Diversi, infatti, i temi trattati, dalla situazione politica nazionale a quella locale, passando per la situazione in cui versa il PD in Calabria e per l’idea di rinascita che lo stesso Canale ha intenzione di mettere in atto all’indomani della sua elezione a segretario regionale: “In ogni tappa del viaggio che sto affrontando nella regione – ha spiegato Canale – raccolgo spunti e riflessioni più che interessanti che cerco di fare miei per poter arrivare ad avere un quadro quanto più completo e chiaro di ciò di cui il Pd che ho in mente dovrà farsi carico nell’immediato. Anche qui a Catanzaro ho registrato una forte delusione nei confronti di un modo di fare politica orma superato e vetusto, quel modo utilitaristico e personale di dirigere un partito o di sfruttare una posizione elettiva che non porta risposte concrete per la cittadinanza, ma solo per chi ricopre determinate cariche. Ma ho sentito anche parecchia voglia di partecipazione: giovani e meno giovani, uomini e donne che non si sono arresi e non voglio credere nella sconfitta della nostra terra. Ci sono ancora persone che alzano la voce, che vogliono farsi sentire ed è grazie a loro che io ho trovato la voglia di iniziare questo percorso così infido, ma che guarda ad un fine entusiasmante”.
In seguito, Massimo Canale è stato ricevuto, per un incontro cordiale ed amichevole, da S.E. Mons. Bertolone, arcivescovo della diocesi Catanzaro-Squillace.