fbpx

Calabria, la terza Commissione ha approvato la proposta di legge sul Potenziamento dei servizi di emergenza nelle aree montane

calabria 1La terza Commissione “Sanità, attività sociali, culturali e formative”, presieduta dal consigliere Salvatore Pacenza, ha approvato nella seduta odierna la proposta di legge “Potenziamento dei servizi di emergenza nelle aree montane” (d’iniziativa congiunta dei consiglieri Chiappetta, Pacenza e Franchino) che sarà trasmessa alla II Commissione per il parere di competenza.

Rivolta al soccorso, alla vigilanza ed alla prevenzione degli infortuni nell’esercizio delle attività sportive, escursionistiche e turistiche, la proposta normativa si prefigge di sostenere l’attività del Soccorso Alpino e speleologico della Calabria del Corpo nazionale.

L’organismo ha deciso poi di abbinare l’esame delle proposte di legge in materia di disciplina delle associazioni di promozione sociale, rispettivamente a firma dei consiglieri Nucera e Franchino; stessa determinazione è stata assunta rispetto ai due progetti normativi dei consiglieri Nucera e Minasi che dettano disposizioni per la tutela delle donne affette da endometriosi.

Nel proseguo, il consigliere Crinò ha illustrato il progetto di legge di cui è proponente, che integra la legge regionale del 14 agosto 2008 n. 28 (Norme per la ricollocazione dei lavoratori che usufruiscono degli ammortizzatori sociali ordinari e straordinari ivi compresi i trattamenti in deroga). Rispetto alla proposta – che ha fatto registrare ampia condivisione – si è deciso di procedere ad ulteriori approfondimenti assieme all’Ufficio legislativo del Consiglio regionale per chiarire alcuni aspetti tecnico-amministrativi.

Larga parte della seduta è stata dedicata alle audizioni in materia di sanità.

In merito al recepimento da parte della Regione della legge n. 251 del 2000 (Disciplina delle professioni sanitarie infermieristiche, tecniche, della riabilitazione, della prevenzione nonché della professione ostetrica), è stato ascoltato il responsabile regionale Sindacato Infermieri italiani “Nursing Up”, dott. Stefano Sisinni.

A conclusione dell’audizione la Commissione “si è impegnata a trasferire al sub- commissario la richiesta di un’attenta verifica delle decisioni assunte dalle diverse Asp e della situazione sanitaria regionale nel suo complesso”.

Ascoltato in merito all’attività di certificazione economico-finanziaria svolta da Kpmg Advisor S.P.A. sul debito della sanità, il dirigente del Dipartimento Tutela della Salute dott. Salvatore Lo Presti ha fornito una serie di chiarimenti, riservandosi di presentare una relazione dettagliata sulle diverse questioni poste in Aula dai consiglieri Naccari, Giordano e Guccione.

Sull’emergenza sanitaria dell’Ospedale “Annunziata” di Cosenza la Commissione ha registrato i contributi dei rappresentanti sindacali  Cisl e Uil (rispettivamente Mario Marino e Elio Bartoletti) e del direttore generale dello stesso presidio sanitario, dott. Paolo Gangemi. Dalle audizioni sono emerse una serie di criticità; in particolare la carenza di personale medico e paramedico, questione che ha dato vita ad un lungo confronto.  Raccogliendo le istanze emerse, il presidente Pacenza ha detto: “Dalla fotografia dello stato dell’arte del sistema sanitario regionale emerge la necessità, ormai ineludibile, di sbloccare il turn over, unica strada percorribile per garantire la giusta e doverosa copertura dei servizi alla salute oggi compromessi dalla generale esiguità delle risorse professionali nei presidi di cura ed assistenza. Si può uscire dall’attuale empasse – necessitato da prescrizioni nazionali e regionali – solo garantendo la facoltà ai direttori generali di procedere (in tutte le Regioni soggette al Piano di rientro), alle assunzioni, grazie ad una congiunta ed incisiva azione politica che ci veda coralmente impegnati nel rivendicare quest’imprescindibile esigenza nelle opportune sedi istituzionali, sulla linea di quanto peraltro sta già facendo il presidente della Regione Giuseppe Scopelliti”.        

Nel corso della seduta è  stato anche ascoltato il presidente della Fondazione “Antonio Guarasci”, Giuseppe Trebisacce il quale ha elencato una serie di iniziative culturali in omaggio al primo presidente della Regione Calabria che saranno valutate dall’organismo consiliare.

Infine, il presidente della IV Commissione Gianluca Gallo ha chiesto l’audizione dei rappresentanti delle strutture socio-sanitarie in relazione alle proposte di legge all’esame della III Commissione in materia di promozione sociale.

Hanno partecipato alla seduta i consiglieri Albano, Naccari Carlizzi, Mirabelli, Giordano, Crinò, Chizzoniti, Gallo, Parente, Guccione, Nucera, Scalzo, Vilasi, Minasi e Grillo.