fbpx

Blitz antimafia: tutte le operazioni congiunte Italia-Usa in passato

fbiDa Old Bridge a New Bridge. Due indagini che segnano la lotta alla criminalità organizzata italiana e le sue proiezioni internazionali. Era il 2008, quando Polizia italiana e FBI riuscirono a rompere le alleanze fra le alleanze fra le più importanti famiglie mafiose palermitane collegate al capo di “Cosa nostra” Salvatore Lo Piccolo e soggetti della famiglia Gambino di New York. Nel febbraio di 5 anni fa, l`operazione Old Bridge a Palermo e New York, consentì a Servizio Centrale Operativo e Squadra Mobile di Palermo di eseguire una operazione congiunta con l`arresto – per associazione mafiosa, omicidi, estorsioni ed altri gravi delitti – di 80 persone. Le indagini evidenziarono i rapporti tra la LCN americana e gli esponenti delle famiglie palermitane del mandamento di Passo di Rigano – Boccadifalco storica emanazione negli U.S.A di “Cosa nostra” siciliana. Proprio nel continente americano, trovarono rifugio diversi mafiosi palermitani, sottrattisi alla mattanza dei corleonesi degli anni `80 (i c.d. scappati), tra i quali gli Inzerillo. L`odierna operazione – New Bridge – dimostra la forza dei cartelli calabresi e le mire criminali espansionistiche, anche con nuovi alleati, tese ad occupare spazi criminali oltre-confine per lucrare gli indebiti profitti.