fbpx

Armi chimiche siriane: a Reggio la prima riunione sul trasbordo

porto gioia tauroSi e’ svolta a Reggio Calabria la prima riunione del Tavolo tecnico – pianificatorio per l’approfondimento delle tematiche di protezione e difesa civile, connesse alle programmate operazioni di trasbordo, presso il Porto di Gioia Tauro, delle sostanze chimiche provenienti dalla Siria. La riunione e’ stata convocata dal Prefetto di Reggio Calabria, Claudio Sammartino. Alla riunione hanno partecipato i Sindaci di Gioia Tauro, Rosarno e San Ferdinando e i Rappresentanti della Provincia e della Regione, delle forze dell’ordine, dell’esercito italiano, delle Capitanerie di Porto di Reggio Calabria e Gioia Tauro, dell’Ispra, dell’Arpacal, dell’Asp, dell’Azienda Ospedaliera di Reggio Calabria, del Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco, dell’Autorita’ Portuale di Gioia Tauro e della societa’ Mct terminalista del porto di Gioia Tauro. Nel corso dei lavori, sono state definite le modalita’ operative per la predisposizione della pianificazione concernente le necessarie misure preventive e protettive in relazione agli scenari derivanti dalle operazioni di trasbordo in programma. A tal riguardo si e’ proceduto alla costituzione di due gruppi di lavoro che si occuperanno, nei prossimi giorni, rispettivamente, degli approfondimenti tecnici per la definizione dei documenti pianificatori e dell’aggiornamento, con il supporto della Protezione Civile Regionale, dei Piani di protezione civile dei Comuni di San Ferdinando, Rosarno e Gioia Tauro.