fbpx

Armi chimiche siriane a Gioia Tauro: sopralluogo al porto e vertice delle istituzioni

imagesSopralluogo in mattinata e vertice in serata in prefettura- riporta l’Agi- sul trasbordo delle armi chimiche siriane al porto di Gioia Tauro. Una delegazione internazionale ha eseguito questa mattina un sopralluogo presso il porto di Gioia Tauro, in relazione alle operazioni di trasbordo delle sostanze chimiche siriane. Lo ha reso noto la Prefettura di Reggio Calabria, che ha annunciato anche l’esito di un incontro tenuto in serata con i sindaci dei comuni del luogo, Gioia Tauro, Rosarno e San Ferdinando, e con tutte le autorità civili e militari interessate. Alla riunione hanno preso parte anche i rappresentati del ministero degli Esteri e dell’Interno.

Nel corso dell’incontro e’ stata data assicurazione che in ogni modo, anche con strumenti d’avanguardia, verranno privilegiati i profili di massima sicurezza sia per la popolazione che per gli operatori portuali ed e’ stato deciso di avviare una massiccia campagna informativa, che sarà attuata quanto prima distribuendo alla popolazione un depliant informativo. Il prefetto di Reggio Calabria, Claudio Sammartino, ha annunciato inoltre che, durante le fasi di trasbordo, la prefettura attiverà h24 la sala operativa per un monitoraggio costante di tutte le attività in corso. La strumentazione per il monitoraggio ambientale, fornita dal ministero dell’interno, sarà posizionata dai vigili del fuoco, che anche durante le fasi di trasbordo saranno affiancati dai gruppi specifici del ministero dell’Interno.