fbpx

Aprilia-Messina 0-0: buon pareggio nel pantano del “Ricci”

Messina-Tuttocuoio 1-0 (11)Il primo termine che viene in mente è peccato. Un vero peccato che Aprilia e Messina abbiano dovuto giocare su un terreno di gioco a tratti impraticabile sotto una pioggia incessante.

Gli uomini di Grassadonia impattano in un 0-0 che è pur sempre un risultato positivo che dà continuità alla vittoria di domenica scorsa ma che lascia l’amaro in bocca per un’ottima prestazione sotto il profilo dell’impegno, e che magari poteva regalare qualche emozione in più se si fosse giocato in altre condizioni più consone per una partita di calcio.

LA CRONACA – Il tecnico peloritano affida ancora una volta la linea difensiva a Pepe, D’Aiello e Silvestri che bene hanno figurato nel match del “S.Filippo” contro il Castel Rigone. Linea di centrocampo composta da Bucolo e Franco in mezzo, con esterni Guerriera e Squillace. Costa Ferreira jolly dietro le punte Corona e De Vena. Pronti via, nonostante le pessime condizioni del terreno del “Quinto Ricci”, il Messina appare più motivato a tenta di mettere subito alle corde gli avversari: al 6’minuto cross dalla destra per il neo acquisto De Vena che da posizione favorevole sul primo palo di testa non trova la porta. Nei minuti successivi sono sempre i giallorossi a creare le occasioni più importanti ma senza centrare lo specchio della porta. A metà primo tempo la partita si fa più dura e fioccano ben 4 ammonizioni. Nel finire dei primi 45 minuti di gioco pericolosi i padroni di casa su una mischia al centro dell’area nella quale Amadio non è riuscito a far centro col destro da posizione piuttosto avvantaggiata.

Nella ripresa entrambe le squadre si affidano più che altro ai lanci lunghi e le poche occasioni da rete capitano tutte da calci piazzati. Nell’unica azione corale del secondo tempo ci prova ancora De Vena col destro da posizione ravvicinata ma l’estremo difensore Pane è attento e salva di piede sul primo palo. Poco dopo l’attaccante giallorosso dovrà lasciare il campo per un duro colpo subito al ginocchio, al suo posto entrerà Buongiorno – in quanto nel frattempo Corona aveva lasciato spazio ad un altro nuovo acquisto Bernardo. Proprio all’ex Teramo – al minuto ’70 – capita la chance più importante della gara: da calcio d’angolo battuto dalla destra sul secondo palo Bernardo stacca altissimo e di testa indirizza nei pressi dell’incrocio dei pali ma la traversa gli nega la gioia del gol. I successivi 20 minuti di gara sono conditi da una grande confusione per la conquista del possesso palla nel centro del campo e improbabili lanci lunghi alla ricerca dei terminali offensivi.

Il Messina pareggia dunque ad Aprilia 0-0 fornendo però una prestazione positiva sul piano dell’impegno e dell’intensità. Tutto sommato un buon punto per la formazione peloritana che colleziona il secondo risultato positivo dopo la convincente vittoria dello scorso turno, risultato che purtroppo non cambia la posizione di classifica con l’ottavo posto distante ancora tre lunghezze.