fbpx

Terme Vigliatore, scempio al cimitero di Vigliatore. Trafugate oltre 15 tombe

IL CIMITERO DEI MIGRANTI, NUMERI ANZICHE' NOMIAmarezza, sdegno, rabbia ma soprattutto sconcerto al cimitero di Vigliatore, frazione del Comune di Terme Vigliatore, località in provincia di Messina, dove sono state profanate oltre 15 tombe. Ad accorgesi del grave gesto, alle ore 15 di oggi, un signore, B.A, parente di un defunto, che ha subito allertato i Carabinieri di Vigliatore che si sono recati sul posto, avvisato anche il sindaco Bartolo Cipriano. I Carabinieri non hanno potuto far altro che constatare il fatto. Il furto, in prevalenza di rame, probabilmente è avvenuto la notte scorsa. C’è da capire – ma saranno le indagini dei Carabinieri a stabilirlo – come i ladri abbiano potuto perpetrare il loro disegno criminale dato che non sembrano esserci stati segni evidenti di effrazione e soprattutto devono avere usato almeno un mezzo di trasporto per poter allontanarsi, nottetempo, con l’ingente quantitativo di rame rubato. Non stiamo parlando, cari lettori, più soltanto di un atto vandalico ma di un vero e proprio atto criminale. Un evento come questo non danneggia tanto dal punto di vista economico, perchè per far rifare una croce nessuno chiede cifre da capogiro. Ma indigna nel profondo, perchè la gente si sente toccata nei sentimenti più intimi e veri che ancora li uniscono con chi non c’è più.