fbpx

Simeri Crichi (Cz), Poste Italiane incontra il consigliere comunale Gigliotti

imagesMercoledì 15 gennaio, presso la sede della Filiale di Poste Italiane di Catanzaro, si è svolto un incontro tra i rappresentati regionali del settore Recapito dell’Azienda e il consigliere comunale di Simeri Crichi, Michele Gigliotti che, nei giorni scorsi, aveva segnalato, anche attraverso un esposto alla Procura della Repubblica, disfunzioni e ritardi nella consegna della corrispondenza nel territorio di Simeri Mare.
Per Poste Italiane erano presenti il responsabile regionale del Recapito Salvatore Arena, i responsabili del Servizio Qualità Maria Rosa D’Amico e della Produzione Salvatore Cundari, e Lucia Federico della Comunicazione Territoriale Calabria.
Il consigliere Gigliotti si è fatto portavoce dell’esigenza dei cittadini di Simeri Mare di “poter usufruire di un regolare servizio di recapito della corrispondenza, senza dover incorrere in ritardi nei pagamenti di tasse e imposte, o mancare alla presentazione di un’udienza, prescindendo dalla propria volontà”.
I rappresentanti di Poste Italiane, hanno condiviso che nell’ultimo periodo la distribuzione quotidiana della corrispondenza in alcune zone del territorio a mare ha effettivamente subito un rallentamento determinato dal “turn over” degli addetti al recapito. Nello scusarsi con i residenti della zona interessata dal temporaneo disagio, hanno assicurato il consigliere Gigliotti che il recapito di tutto il comune di Simeri Crichi è costantemente monitorato dalla struttura preposta e che sono già stati avviati gli interventi necessari per riportare il servizio alla normalità, entro pochi giorni. Il responsabile del settore, Arena, ha comunicato che dal prossimo 2 febbraio è prevista l’assunzione di due nuovi portalettere con contratto a tempo determinato, con la possibilità di assegnarne uno in via definitiva per la zona di Simeri mare, in tempi brevi.
Arena ha inoltre sottolineato che “una corretta distribuzione della posta dipende anche da una serie di fattori esterni, quali un’adeguata toponomastica, un corretto indirizzo (via e numero civico) e la presenza all’esterno delle abitazioni di cassette postali accessibili ai portalettere, sulle quali devono essere indicati i potenziali destinatari della corrispondenza che vi sono domiciliati”.
In quest’ottica, un valido contributo all’attività delle amministrazioni locali lo può offrire “Stradecomuni”, il portale web di Poste Italiane pensato per facilitare l’aggiornamento dello stradario, della toponomastica stradale e della numerazione civica dei comuni, grazie all’integrazione con i dati che Poste gestisce per le attività di recapito. Questo servizio si aggiunge alla gamma di soluzioni dedicate alla Pubblica Amministrazione per semplificare il dialogo con i cittadini.
Sono state inoltre illustrate le attività che svolge il “postino telematico”, il portalettere dotato di palmare, POS e stampante, che consente di offrire una serie di servizi a domicilio e “su misura”, senza costi aggiuntivi e comodamente da casa propria.
Il consigliere Gigliotti, da parte sua, si è dichiarato disponibile a riferire quanto emerso nel corso dell’incontro con Poste, all’Amministrazione comunale di Simeri e proporre un nuovo incontro alla presenza del Sindaco per valutare l’avvio di un fattivo rapporto di collaborazione finalizzato ad ottimizzare il servizio di recapito e quindi soddisfare le esigenze dei cittadini.