Categoria: CALABRIANEWSREGGIO CALABRIA

Sezione scolastica alberghiera di Condofuri (Rc), Zavettieri: “buone nuove”

Il Consigliere Provinciale Pierpaolo Zavettieri relaziona sulla conferenza che si è tenuta in merito alla  nuova sede della sezione scolastica alberghiera di Condofuri, in provincia di Reggio Calabria:

Il quindici gennaio 2013 si è tenuta presso i locali della provincia la conferenza dei servizi, propedeutica alla realizzazione della nuova sede della sezione scolastica alberghiera di Condofuri. La riunione, finalizzata all’acquisizione dei pareri da parte degli enti interessati, si è svolta in seduta deliberante ed ha fatto registrare esiti di parere favorevole da parte di tutti gli enti presenti. Ciò che va evidenziato e che rappresenta, finalmente, un concreto passo in avanti è l’imminente e tanto atteso accesso al terreno, predisposto dal settore edilizia della provincia – fissato per il giorno 10 febbraio. I tecnici incaricati, in tal modo, potranno ultimare le procedure per la determinazione dell’indennità provvisoria d’esproprio e finalmente arrivare alla fase della procedura esecutiva. Su questo importante appalto pubblico, poiché troppo tempo è stato sprecato per la lunga attesa di un giudizio pendente al TAR, relativo all’aggiudicazione dell’appalto, l’amministrazione provinciale non può consentire che venga sprecato un solo giorno di più. È giusto altresì dare atto per l’incessante impegno ai tecnici che sin qui hanno seguito la complessa procedura d’appalto che ha visto come protagonisti: l’arch. Antonino Minniti – Responsabile Unico del Procedimento, l’ing. Pietro Foti – dirigente del settore edilizia sino al 9 gennaio u.s. e l’arch. Giuseppe Mezzatesta nuovo dirigente dell’anzidetto settore. Quanto detto non deve contribuire a generare facili entusiasmi (così come non è opportuno neppure dare dei tempi certi per l’avvio dei lavori), semmai deve servire a tutti coloro che sono impegnati a vario titolo alla costruzione della scuola affinché trovino la massima determinazione per portare a compimento l’importantissima opera.