fbpx

Rossano (Cs), bando rifiuti, il consiglio comunale unito: “Ci opporremo con ogni mezzo”

imagesLa Città di Rossano si opporrà con ogni mezzo, azione e atto alla ipotesi di utilizzazione l’impianto di Bucita e di ogni altro sito o impianto del territorio comunale. Non permetteremo ulteriori mortificazioni a questo comprensorio che ha pagato un pesante tributo in materia ambientale. La possibilità di conversione dell’impianto tecnologico di Bucita in una stazione di stoccaggio provinciale di tal quale provocherebbe gravissimi danni economici per il comparto turistico-ricettivo, per l’agricoltura, così come per l’ambiente. Insomma, bloccherebbe ogni possibilità di sviluppo dell’Area urbana Corigliano-Rossano e dell’intera Sibaritide.

È quanto emerso dall’Assise civica di Rossano, riunitasi nel pomeriggio odierno (mercoledì, 29 gennaio) nella Sala del Consiglio del Centro storico, che ha deliberato un corposo documento che sarà trasmesso alla Regione Calabria e per conoscenza al Prefetto di Cosenza, Gianfranco Tomao.

All’incontro era presente anche una nutrita rappresentanza di cittadini di Rossano e del territorio, nonché i rappresentanti del Comitato pro Bucita contro ogni discarica.

Il Consiglio comunale ha dato mandato al sindaco Giuseppe Antoniotti e al presidente dell’Assemblea civica Vincenzo Scarcello, di porre in essere ogni e qualsiasi atto volto a sostenere le ragioni del Comune in ogni sede competente.