fbpx

Regione Calabria, Nicolò sulla relazione del Presidente della Corte d’Appello di Reggio

Calabria“La relazione del Presidente della Corte d’Appello di Reggio Calabria, dottor Giovanni Battista Macrì, riassume le preoccupazioni sullo stato della giustizia in questo distretto che affliggono i cittadini nel loro rapporto con le istituzioni giudiziarie”.
Lo afferma il Vicepresidente del Consiglio regionale, Alessandro Nicolò, che ha preso parte stamani alla cerimonia di inaugurazione dell’anno giudiziario 2014 in rappresentanza dell’Assemblea di Palazzo Campanella.
“Il Presidente della Corte d’Appello – dice Alessandro Nicolò – ha fornito uno spaccato sui mali della giustizia che interroga le istituzioni tutte: dalla carenza degli organici, alle modifiche delle procedimentalità; dagli strumenti di indagine, ai tempi della giustizia, elementi che confermano la necessità di una forte azione dello Stato nel nostro territorio, tra i più esposti alle infiltrazioni della criminalità nella vita pubblica e nel sistema delle imprese. E’ auspicabile – prosegue il Vicepresidente del Consiglio regionale – che il Governo ed il Parlamento assumano le indicazioni emerse dalla relazione del dottor Macrì e da quelle allegate dei capi degli uffici giudicanti e requirenti del distretto giudiziario reggino, decidendo interventi finalizzati a colmare quelle lacune che frenano ed impediscono oggettivamente una giustizia giusta, certa, efficace, pilastro fondamentale nel rapporto tra il cittadino e lo Stato”.