fbpx

Reggio: uomo arrestato per detenzione illegale di armi clandestine

armiNel corso del fine settimana i Carabinieri della Compagnia di Reggio Calabria sono stati impegnati in un controllo straordinario del territorio al fine di prevenire e reprimere il fenomeno delle rapine in danno di cacciatori e contrastare il fenomeno dei furti di armi in abitazione. All’operazione hanno partecipato in particolare i Carabinieri della Stazione di Rione Modena con il sostegno dei Cacciatori dello Squadrone Eliportato del GOC di Vibo Valentia. Molto positivi i risultati delle attività compiute. In particolare nel corso di una perquisizione in abitazione i militari hanno scovato, abilmente occultate tra il materasso e le doghe di un letto armi e munizioni. Rinvenute e sequestrate a seguito della perquisizione un fucile calibro 16 e un fucile a canne mozze calibro 12 con matricola della canna abrasa. In quest’ultimo caso per migliorare l’occultabilità e quindi l’offensività dell’arma era stata tagliata anche parte del calciolo del fucile, ricavandone in tal modo una impugnatura a pistola. Oltre ai due fucili sono state rinvenute decine di cartucce di vario calibro, e una piccola quantità di 0,6 grammi di cocaina. Per questo motivo, al termine dell’operazione, il proprietario dell’abitazione, M.P., reggino, quarantanovenne, incensurato, inbianchino, veniva tratto in arresto nella flagranza dei reati di detenzione illegale di armi clandestine, alterazione di armi, ricettazione e detenzione illecita di sostanza stupefacente.