fbpx

Reggio, tutta la verità sulla vergogna dei bambini disabili esclusi dall’asilo: adesso chi paga?

asilo

Diciamo subito le cose come stanno: i commissari ci hanno messo una toppa. I bambini disabili potranno continuare ad andare all’asilo a Reggio Calabria. Non era vero niente che è “impossibile nominare personale specializzato (insegnanti di sostegno)” come avevano scritto i dirigenti del Comune. Avevano deciso che i bambini disabili non potevano più essere accolti negli asili, ma i commissari non ne sapevano nulla. L’hanno appreso dalla stampa, e hanno immediatamente ordinato al Dirigente di settore la rettifica del bando, impegnandosi per l’autorizzazione all’assunzione del personale di sostegno nelle scuole comunali.
Dei clamorosi pasticci dei dirigenti del comune di Reggio Calabria ne abbiamo parlato più volte negli ultimi tempi, ricordate la vicenda del mercatino di Natale, oppure quella sul Pala Botteghelle?
Ma a questo punto una domanda sorge spontanea: il dirigente fa i danni, i commissari se ne accorgono e rimediano, ma l’errore chi lo paga? Quando sbaglia un politico, se ne assume le responsabilità davanti ai propri elettori e rischia di non essere più eletto nel momento in cui perde il consenso, dopo averci messo la faccia. Mai, invece, che un burocrate o un dirigente venga messo in discussione, gli siano richieste le dimissioni, pur dopo errori così clamorosi che gettano fango su un’intera città…