fbpx

Reggio, Pd: “Tares, il nostro appello cade nel vuoto grazie alle dichiarazione scomposte del Ncd”

imagesNota Stampa Pd Federazione Reggio:

Il nostro appello ad un confronto sereno e civile nell’interesse dei reggini è, come evidenziato dalle scomposte reazioni di Cuzzola e Romeo (Ncd) dei giorni scorsi, caduto nel vuoto.
Dal dott. Cuzzola, già noto per aver giurato circa la veridicità del bilancio più falso della storia, nessuna risposta di merito, mentre dal Ncd abbiamo registrato soltanto offese ed accuse varie. Nel frattempo, la triste realtà è che il costo del crac finanziario lasciato dalle amministrazioni comunali Scopelliti-Arena continuano a pagarlo i cittadini.
La Tares e le altre tasse alle stelle, il Piano di riequilibro insostenibile, il prestito con interessi milionari a cosa servono se non a coprire i contributi Irpef non pagati, i debiti non onorati, i residui passivi etc.? Sono forse il frutto, anch’essi, di un complotto ordito dai nemici di Reggio?
Verrebbe da sorridere davanti a certe affermazioni, se non fosse che la conseguenza per i reggini è di un carico fiscale pesantissimo.
Chiederemo alla commissione di riscrivere la delibera Tares, prevedendo esenzioni ed agevolazioni, di procedere al recupero delle somme dovute da chi ha causato anni di guasti e di far pagare la crisi a chi l’ha determinata, non certo ai cittadini.
Anziché negare l’evidenza, ci aspettiamo, dal Ncd e da tutte le forze politiche, uno sforzo comune nell’esclusivo interesse di Reggio, nell’ambito di un impegno che veda protagoniste le forze produttive e sane della città. Ovviamente, a partire dalla verità, condizione imprescindibile.
Prevalga il confronto sulle proposte, prevalga il Bene Comune.
Il Partito Democratico farà la sua parte.