fbpx

Reggio, Caligiuri al Piria per gli “apprendisti Ciceroni”: “la Calabria sta cambiando all’insegna della cultura”

/

01La Calabria che cambia all’insegna della cultura: così l’assessore a Istruzione, Cultura e Ricerca Mario Caligiuri ha voluto esaltare gli “apprendisti Ciceroni” delle Mattinate FAI 2013 oggi pomeriggio presso l’Aula Magna dell’Istituto Tecnico Economico “Raffaele Piria” di Reggio Calabria, dove ha consegnato gli attestati agli allievi che hanno partecipato alla manifestazione. A fare gli onori di casa ci ha pensato il dirigente scolastico del Piria, l’ing. Ugo Neri, mentre il capo della delegazione Fai di Reggio Rocco Gangemi ha esaltato il ruolo della cultura per un territorio come quello reggino. Ad evidenziarne invece problematiche e criticità ancora da risolvere è stata la prof. Emilia Andronico, mentre Grazia Maria Condello ha introdotto i lavori.

04I numeri: 80 turni di visita per singole classi, guidate dai 50 studenti “Apprendisti Ciceroni”, nei cinque giorni dedicati alle “Mattinate FAI per le scuole”, nei due siti proposti per le visite, alle Tombe Ellenistiche del Museo Archeologico di Reggio (aperte per la prima volta alle visite ad 80 anni dalla loro scoperta) ed al Laboratorio dei Bronzi.

Le presenze sono state di 908 visitatori al Museo e di 1094 visitatori alLaboratorio dei Bronzi, complessivamente 2002 visitatori; un ottimo risultato considerata la modalità delle visite controllate avvenute per singole classi, sia per garantire la sicurezza degli accessi che la qualità delle visite stesse. Sono state le “mattinate FAI per le scuole” più importanti d’Italia per qualità, durata e numero di visitatori.

La Delegazione FAI di Reggio Calabria ha contribuito a formare nel corso dell’anno 2013 complessivamente 170 “Apprendisti Ciceroni” per “Giornate FAI di primavera” e “Mattinate FAI per le scuole”, oltre ad altri 110 studenti per i quali è iniziata la preparazione per la prossima edizione di Giornate FAI di Marzo 2014. E’ da sottolineare che tutta questa attività è stata realizzata dalla Delegazione FAI senza nessun contributo economico pubblico e solo sulla base dell’impegno di tutti gli attori coinvolti e di piccoli contributi economici di fonte privata.

Durante l’incontro l’assessore Caligiuri ha illustrato tutti i “grandi eventi culturali che stanno rilanciando l’immagine della Calabria, come emerge anche da tutte le statistiche sul livello di istruzione che negli ultimi anni vede i nostri studenti primeggiare in ogni graduatoria. Nel 2013 abbiamo avuto innumerevoli iniziative culturali che hanno visto la Calabria protagonista su scala internazionale, come prima non era minimamente immaginabile: il ritorno dei Bronzi al Museo è stato solo il culmine di questo percorso, che proseguirà nel 2014. A prescindere da ogni apparenza contraria, la Calabria sta cambiando davvero e lo sta facendo grazie a una nuova stagione all’insegna della cultura“.