fbpx

Palermo, fermato clochard per tentato omicidio del 4 gennaio

clochardE’ stato fermato a Palermo per tentato omicidio in ‘Villa Maria’ il complice della donna arrestata dai carabinieri il 4 gennaio scorso. L’uomo, 40 anni, senza fissa dimora, è accusato di tentato omicidio aggravato in concorso nei confronti di un 39enne senza fissa dimora, per cui era già stata tratta in arresto il 4 gennaio, in flagranza di reato, la sua compagna 41enne. Le indagini, portate avanti dai carabinieri del nucleo operativo San Lorenzo, hanno dimostrato la complicità dell’uomo nell’aggressione del clochard. Secondo la ricostruzione della dinamica, dopo che la compagna aveva ripetutamente sferrato colpi al torace e all’addome con un coltello da cucina, il complice 40enne ha colpito la vittima con una spranga di ferro, provocandogli dei vistosi ematomi sulle braccia e due profondi tagli alla testa. La vittima è stata soccorsa e portata all’ospedale ‘Civico’ di Palermo, in codice rosso, è stata ricoverata in prognosi riservata, per ferite da arma da taglio in varie parti del corpo. L’uomo, solo dopo essere stato sottoposto a due delicati interventi chirurgici, è stato dichiarato fuori pericolo e dimesso dal nosocomio. La violenta aggressione, avvenuta verso le ore 15 del 4 gennaio scorso, all’interno della ‘Villa Maria’, un casolare abbandonato e fatiscente nel quartiere San Lorenzo, divenuto luogo di ricovero e ritrovo di persone senza fissa dimora, sarebbe scaturita al culmine di una lite, per futili motivi, inerenti a questioni di convivenza e spazi vitali.