fbpx

Milazzo (Me): possesso e ricettazione di armi da fuoco, in manette due fratelli

armiI fratelli Giovanni e Sebastiano Triscari, rispettivamente di 53 e 44 anni, sono stati arrestati dai Carabinieri di Milazzo, in collaborazione con l’unità cinofila di Nicolosi, per i reati di detenzione illegale di armi da fuoco e ricettazione. I due fratelli, originari di Tortorici, già noti alle forze dell’ordine, risiedono nella zona di Milazzo, dove fanno gli allevatori.

Proprio nell’azienda agricola dei due, sita alle porte di Milazzo, dove vengono allevati diversi tipi di bestiame e sono presenti numerosi fabbricati, è scattata la perquisizione. Grazie all’ausilio delle unità cinofile, dopo alcune ore di perquisizione, i militari hanno rinvenuto e sequestrato 2 pistole semiautomatiche, 3 fucili, armi tutte perfettamente funzionanti, molte con matricola abrasa, oltre a una notevole quantità di munizioni di diverso tipo e calibro. Sono stati rinvenuti inoltre numerosi calcioli e impugnature di fucili privi delle restanti parti, il che lascia pensare che in quei luoghi si svolgessero anche operazioni di modifica e/o fabbricazione abusiva di armi da fuoco.

In un altro deposito, appartenente alla stessa azienda, i Carabinieri hanno ritrovato, accatastati, un grosso numero di pezzi di ricambio di autovetture varie, probabile provento di furto e due targhe appartenenti a due autovetture rubate. Tutto il materiale rinvenuto è stato sottoposto a sequestro. I fratelli Triscari sono stati trasferiti al carcere di Messina-Gazzi.

armi