fbpx

Messina: stamattina vertice a Palazzo Zanca sui collegamenti nello Stretto

stretto collegSi è svolto stamattina a Palazzo Zanca un incontro sull’affidamento del servizio di collegamento marittimo veloce per le tratte Messina-Villa San Giovanni e Messina-Reggio Calabria (servizi ex-Metromare), in scadenza il prossimo 30 giugno.

Tra i presenti, i sindaci di Messina, Renato Accorinti, il sindaco di Villa S. Giovanni, Rocco La Valle, il componente della commissione straordinaria per la gestione del Comune di Reggio Calabria, Carmelo La Paglia, il consigliere Demetrio Cara, in rappresentanza della Provincia regionale di Reggio Calabria ed il commissario straordinario della Provincia di Messina, dott. Filippo Romano.

Nell’attesa che la situazione possa definitivamente sbloccarsi, al termine della riunione con gli altri rappresentanti dell’Area dello Stretto, abbiamo sottoscritto un documento da sottoporre al Ministero, che tenga conto delle problematiche territoriali’ dice Accorinti.

Uno dei obbiettivi è quello di ripristinare il numero di collegamenti giornalieri nello stretto, e dunque riportare il numero di corse marittime alla situazione del precedente servizio svolto dal consorzio Metromare, ovvero 15 corse sulla tratta Messina – Reggio Calabria e 13 sulla tratta Messina – Villa San Giovanni.

Rispetto alla situazione attuale, 11 corse su Reggio Calabria e 9 su Villa San Giovanni, sarebbe necessario apportare almeno alcune variazioni. Riguardo alla tratta Messina – Villa San Giovanni, si dovrebbe aggiungere una corsa nelle fasce orarie pendolari 7-9 e 12-14; inserire una corsa in partenza da Villa San Giovanni alle ore 22.30, indispensabile per consentire il rientro a Messina dei passeggeri in arrivo da Roma con Eurostar 9377, unico treno che impiega meno di 6 ore da Roma a Villa.

Tra le proposte discusse oggi anche l’istituzione di un biglietto agevolato per i residenti dell’Area dello Stretto.