fbpx

Messina: la CGIL sull’ Area dello Stretto, un’opportunità per creare sviluppo

Stretto_di_messina_satelliteLa costituzione di Messina come Città Metropolitana, rappresenta un’ opportunità irrinunciabile per invertire la rotta e per creare sviluppo e occupazione.”
E’ questo uno dei punti di vista della CGIL di Messina che ha preso parte stamattina all’incontro ‘Verso la città metropolitana dello Stretto.
La necessità di realizzare la città metropolitana dello Stretto, (…), non è un salto nel buio ma una necessità inderogabile per colmare un gravissimo ritardo accumulato nell’affrontare la programmazione e la progettazione del futuro dell’area e inserirsi nei piani territoriali di nuova generazione i quali costituiscono oggetto di attenzione privilegiata da parte dell’Unione Europea.”

La Città metropolitana, quindi, si presenterebbe come un sistema a rete con gruppi produttivi diffusi su tutto il territorio e con un polo urbano, Messina, chiamata a svolgere non soltanto un ruolo di tipo amministrativo (giustizia, ordine pubblico, prefettura), ma soprattutto a divenire un centro strategico di elaborazione e di offerta di servizi avanzati”, rende noto la CGIL.

“Costituita la Città Metropolitana di Messina siamo convinti occorra unire – con un grande abbraccio – le città metropolitane di Messina e Reggio Calabria.”

Riteniamo, infatti, non sia più il tempo di pensare a “città isola” ma occorre lavorare sulle “città-rete”, come ampiamente hanno compreso già le città più avanzate del continente europeo, soprattutto quelle afferenti “Stretti di mare”.

(…) “Chiediamo, altresi, impegno formale alle deputazioni regionali e nazionali di Messina e della Calabria per la costituzione dell’Area Metropolitana dello Stretto, che costituisce la chiave di volta per il futuro sviluppo del nostro territorio, riaffermando così il ruolo che Messina e Reggio Calabria meritano di avere nel panorama regionale, nazionale, europeo.

Chiediamo (…) alle istituzioni che si adoperino per convocare a Messina gli stati generali dell’Area Metropolitana dello Stretto così da porre, come è avvenuto per altri ben più importanti e significativi processi di integrazione, la prima pietra nella costruzione di questo ambizioso ma realizzabile ed esaltante progetto di coesione politica e territoriale.”

(…) “Chiediamo, infine, che si assumano tutte le iniziative politiche e di mobilitazione necessarie per contrastare il disegno in atto di ridisegno delle Autorità portuali che vede la cancellazione della struttura di Messina.