fbpx

Messina: approdo Tremestieri operativo in 20 giorni? Intanto arriva l’ennesimo ricorso contro l’Amministrazione

rada s.francescoNon sembra essere fantascienza: l’approdo di Tremestieri potrebbe essere operativo entro 20 giorni. Il sindaco di Messina, Renato Accorinti, ha infatti chiesto e, pare, ottenuto un’accelerazione dei lavori di completamento dei due approdi “provvisori” dell’invaso. Le operazioni che si dovranno svolgere nelle prossime settimane riguardano infatti solamente il dragaggio. Salvo contrattempi, potranno essere ultimate all’incirca entro il 10 febbraio. A quel punto, garantisce Accorinti, “trasferiremo l’intero traffico gommato pesante” ai nuovi approdi.

Certo, si tratta di un’operazione provvisoria, e solo quando verrà realizzato il nuovo porto di Tremestieri la città si potrà dichiarare finalmente libera dai tir. Intanto comunque piomba – stavolta indirettamente, perché presentato contro l’Autorità Portuale – sull’Amministrazione Accorinti l’ennesimo ricorso, dopo quello contro l’ordinanza anti-tir e quello riguardante l’incarico di comandante della Polizia Municipale, presentato da Calogero Ferlisi.

Stavolta a contestare è la società Fratelli Catalano, che si era presentata per partecipare alla gara d’appalto per la concessione della Rada “San Francesco”. Gara vinta dalla Caronte&Tourist, con al secondo posto la Salerno Container, mentre proprio la Fratelli Catalano era stata esclusa ufficialmente per “mancanza di requisiti”. La società infatti non ha alcuna esperienza nel campo del traghettamento. Una motivazione però non giudicata sufficiente dagli esclusi. L’udienza per questo procedimento è fissata per il 5 febbraio, ovviamente di fronte il Tribunale Amministrativo Regionale di Catania.