Categoria: CALABRIANEWS

In arrivo sul Vibonese i fondi per le energie rinnovabili. Grillo: «Vibo Valentia ha primeggiato su tutti»

Il Vibonese si è aggiudicato importanti somme per la realizzazione di progetti destinati alla realizzazione di impianti per la produzione di energia da fonti rinnovabili e per il sostegno alla realizzazione di modelli volti alla diminuzione dei consumi negli usi finali. Alla Provincia 927mila euro per la costruzione di un impianto fotovoltaico per l’istituto tecnico industriale statale, 946mila euro per l’istituto tecnico nautico e 730mila per l’istituto professionale statale per l’industria e l’artigianato. Al Comune, per analoga installazione, 998mila euro destinati al Nuovo Tribunale, 941mila euro per il Palasport e 996mila in arrivo anche per i Mercati generali. Un milione 449mila euro, invece, toccheranno all’Asp di Vibo per il progetto “Prometeo” rivolto al presidio ospedaliero di Tropea per la produzione di energia da fonti rinnovabili. Finanziamenti dai volumi anche più consistenti accordati, poi, per la diminuzione dei consumi. Due milioni e 700mila euro presto nelle disponibilità dell’Asp di Vibo per il presidio ospedaliero di Serra San Bruno, due milioni e 800mila per il nosocomio di Tropea, inseriti entrambi nel progetto “Demetra”. Per il miglioramento, inoltre, dell’efficienza energetica saranno erogati in favore di Vibo un milione e 500mila per la scuola elementare e media “Murmura” e 954mila per la “Buccarelli”. La Provincia, per lavori di riqualificazione energetica, dovrà impiegare un milione e 500mila per l’I.p.c. di Vibo in via Spogliatore e un milione 482mila per l’I.t.c. di Vibo in piazza Martiri. Annunciata la notizia nel corso di un’apposita conferenza stampa, il consigliere regionale Alfonso Grillo ha voluto esprimere piena soddisfazione. «I progetti che hanno ottenuto il finanziamento possono ritenersi di importanza strategica per il territorio – ha detto -, consentono di limitare al massimo i consumi energetici nelle pubbliche amministrazioni e di garantire piena efficienza del servizio attraverso l’installazione di sistemi all’avanguardia. Inoltre – ha proseguito -, al territorio vibonese sono state accordate somme in misura di molto superiore rispetto alle altre Provincie calabresi che avevano presentato progetti analoghi. Sono davvero soddisfatto di questo ennesimo successo. Vibo, ancora una volta, ha primeggiato su tutti. Ma è importante a questo punto che gli enti cui è stato riconosciuto il finanziamento non perdano tempo nell’impiego delle somme acquisite. Nel frattempo, siamo già all’opera alla conquista di nuovi risultati».