Vibo Marina, ritrovamento di un cadavere: indispensabile esame tossicologico

imagesSarà necessario un esame tossicologico- riporta l’Agi- per stabilire le cause della morte di Filippo Vatrella, 48 anni, di Vibo Marina, ritrovato dai carabinieri nel cuore della notte privo di vita all’interno della propria moto-ape sabato scorso. L’esame autoptico, eseguito e concluso dal medico legale Katiuscia Bisogni, incaricata dal pm della Procura di Vibo Valentia Vittorio Gallucci, non ha infatti sciolto i dubbi sul decesso dell’uomo, noto alle forze dell’ordine per reati legati agli stupefacenti. L’autopsia ha solo escluso la presenza di ferite da arma da taglio o colpi d’arma da fuoco, ma per accertare le reali cause della morte saranno necessari degli approfonditi esami tossicologici. Vatrella era stato trovato dai carabinieri, avvertiti da alcuni passanti, all’interno di una motoape parcheggiata nella traversa Fata Morgana del quartiere “Pennello” di Vibo Marina. L’uomo viveva da solo in un appartamento non distante dal luogo del ritrovamento.