Tarurianova (Rc), lettera del Prc ai commissari cittadini sul pagamento della Tares

Simbolo Prc

Lettera del Prc di Taurianova ai commissari cittadini sulla questione Tares:

Alla Cortese attenzione della
Commissione Straordinaria Prefettizia

OGGETTO: Tares, frutto dei Governi delle larghe intese e delle loro politiche da macelleria sociale. Richiesta rateizzazione saldo 2013.

Nel corso di una pesante crisi economica che sta strangolando famiglie e mondo del lavoro, le politiche portate avanti dai Governi delle larghe intese fanno emergere un’assoluta incapacità di gestire l’attuale emergenza che investe i cittadini.
Infatti il Governo Monti, sostenuto dall’asse Pd-Pdl-Udc, ci ha consegnato, nonostante le promesse di abbassamento delle tasse, un quadro allarmante d’imposizione fiscale, riuscendo a strozzare ancora di più i contribuenti facendo coincidere nello stesso anno il pagamento della Tarsu 2012 e, a distanza di qualche mese, della Tares 2013 che a sua volta fa registrare enormi rincari rispetto al tributo che ha sostituito. Tali rincari sono dovuti all’art. 14, comma 11, del D.L. 201/2011, varato dal Governo Monti, che impone ai Comuni di coprire integralmente i costi complessivi del servizio di gestione dei rifiuti solo attraverso i proventi di questo nuovo tributo, oltre che alle maggiorazioni imposte attraverso il suddetto Decreto Legge.
In questo quadro, i cittadini di Taurianova, si ritrovano per la sola Tares, a dover far fronte a una spesa complessiva di circa 1.600.000 euro per un servizio che, come si è già evidenziato in passato, a causa delle inefficienze regionali, lascia a desiderare; il che ha comportato l’emanazione da parte dell’Ente comunale di esose cartelle esattoriali recapitate, per giunta, in ritardo e, in particolare, per la terza rata, con scadenza anticipata di quindici giorni rispetto alla data del 31/12/13 a causa di quanto disposto dall’art. 5, comma 4, D.L. 102/2013 che ne ha imposto il versamento entro il 16 dicembre.
Considerate le stringenti difficoltà economiche delle famiglie taurianovesi, la Sezione “Ciccio Zagari” del Partito della Rifondazione Comunista di Taurianova, chiede alla Terna Commissariale di seguire l’esempio del Comune di Reggio Calabria, deliberando la rateizzazione del saldo Tares 2013, predisponendola anche per il canone del servizio idrico integrato che, anche a causa della richiesta di accesso al fondo di rotazione, vedrà un incremento delle tariffe di circa il 120% rispetto all’anno precedente.
Infine si chiede di continuare il lavoro di aggiornamento dell’anagrafica tributaria, affinché le spese complessive da coprire con i diversi tributi, siano divise per un’utenza maggiore, determinando così un abbassamento sostanziale delle cartelle esattoriali per ogni famiglia.

Il Segretario
Joseph Condello