Sicilia, approvato l’emendamento che sopprime il ddl di proroga Province. Crocetta: “Si può ancora rimediare”

MAFIA: CROCETTA, E' DENTRO LE ISTITUZIONICon 33 voti a favore e 32 contrari l’Ars ha approvato l’emendamento che sopprime il ddl di proroga dei commissari delle Province, che scadranno il 31 dicembre. Il governo di Rosario Crocetta e la sua maggioranza sono stati battuti sulla norma che dava tempo al governo di completare la riforma che cancella le Province e istituisce i Liberi consorzi di Comuni. La votazione è stata segreta. L’aula si riunirà il 30 per il bilancio e in questa sessione la norma non può essere riproposta.

Il governo, che con Rosario Crocetta aveva parlato di “forti resistenze al cambiamento in vasti settori dell’Assemblea”, dunque, esce sconfitto. Urla in aula e seduta sospesa dal presidente Giovanni Ardizzone per cinque minuti. Alla ripresa dei lavori, ha spiegato che “siamo in sessione di bilancio e la questione puo’ essere ripresentata entro i primi di gennaio. Si tratta di un testo di proroga dei commissariamenti e si puo’ ancora rimediare”. “Si e’ bocciata una proroga - ha chiarito poi il presidente della commissione Affari istituzionali Antonello Cracolici – ma non la legge 7 che abroga le province”. Bisognera’, pero’, adesso mettere una ‘pezza legislativa’ al piu’ presto.