Si da’ fuoco, fratello: ‘Colpa dei debiti’

BANCHE“Mio fratello ha un grosso debito: circa 110mila euro di cartelle esattoriali di Equitalia. Ha ipotecato la casa al mare e quella dove abita. Credo che questo suo gesto sia dovuto all’assillo dei debiti che non lo faceva più vivere serenamente”. Lo dice il fratello del grossetano di 51 anni che la notte di Natale avrebbe tentato il suicidio dandosi fuoco. Vigili del fuoco e polizia stanno ancora svolgendo accertamenti: l’ipotesi che si sia trattato di un incidente non è ancora esclusa.