Saldi, spese 340 euro famiglia

PARTONO I SALDI IN TUTTA ITALIA, MA E' CROLLO RECORD CONSUMI Una spesa da 5,4 miliardi, il 18% del fatturato annuo del settore, pari a 340 euro a famiglia e 148 euro a persona. Sono le stime di Confcommercio per la stagione dei saldi che, ad eccezione di Basilicata e Campania che partono il 2 gennaio, si aprirà il 4 gennaio. Sugli acquisti a sconto pesano “un reddito disponibile tornato ai livelli di 27 anni fa ed un sentiment negativo che vede ben il 66% degli italiani sfiduciati”, afferma Renato Borghi, Presidente di Federazione Moda Italia.

Secondo Confcommercio, sui 25,8 milioni di famiglie italiane, ben 16 milioni faranno ricorso ai saldi per gli acquisti invernali, in un clima di sfiducia e recessione economica. “Penso però – afferma Borghi, anche vice Presidente di Confcommercio – che prima o poi si dovrà assistere ad un’inversione di tendenza della spesa delle famiglie ed auspico che ciò possa coincidere proprio in occasione dell’avvio di questi saldi. Questa aspettativa meno pessimistica, nasce anche dal fatto che i consumatori tornerebbero volentieri al negozio ‘sotto casa’, prediligendo il binomio qualità-prezzo del dettaglio plurimarca di qualità. Insomma – conclude il presidente di Federazione Moda Italia – dopo un lungo periodo così austero, spero che, nonostante le preoccupazioni, la demoralizzazione e lo sconforto, gli italiani non rinuncino al tradizionale e straordinario rito dei saldi”.