fbpx

Regione Calabria: si è svolta a Roma la riunione sul Fondo Jeremie Calabria

Logo-regione-Calabria-1Si è svolta a Roma, nella sede del Fondo Europeo d’Investimento, la riunione del comitato di investimento del Fondo Jeremie Calabria, alla quale – informa una nota dell’ufficio stampa della Giunta – ha partecipato, in conferenza telefonica, l’assessore regionale alle attività produttive Demetrio Arena.

La riunione era stata programmata lo scorso mese di novembre a seguito delle criticità emerse durante la prima fase di attuazione di “Jeremie Calabria”, un progetto molto atteso dalle categorie imprenditoriali e diretto a finanziare non solo gli investimenti ma anche il capitale circolante.

All’incontro hanno partecipato i vertici di Medio Credito Centrale, del Fei e del comitato del Fondo Jeremie nominato dalla regione.

I rappresentanti del Medio Credito hanno fatto presente che a seguito della risoluzione dei problemi evidenziati dall’assessore Arena durante la precedente video-conferenza, è stato possibile ottimizzare le procedure inerenti la fase istruttoria. Infatti – hanno spiegato – le richieste di finanziamento deliberate, ad oggi, ammontano a 8,3 Mln di euro ed il Medio Credito Centrale conta di deliberare ulteriori richieste per un ammontare di circa 1,5 Mln di euro entro la fine dell’anno, andando, così, ben oltre rispetto a quanto previsto dalla convenzione. Il livello di erogazioni, entro la fine dell’anno  – sempre secondo Mcc – dovrebbe quindi attestarsi intorno ai 5 Mln di euro, sui 30 progetti deliberati per un valore medio pari a 277 mila euro.

L’assessore Arena si è dichiarato soddisfatto dell’esito della riunione, dando atto al Medio credito “di essere intervenuta con tempestività ed in maniera risolutiva rispetto alle problematiche iniziali da egli stesso evidenziate riuscendo così ad attenere una considerevole riduzione dei tempi di lavorazione dell’istruttoria. Significativi – ha specificato l’esponente della Giunta regionale – sono anche i dati relativi alle tipologie di finanziamento che hanno riguardato per il 20% gli investimenti e per l’80% il capitale circolante”. Arena ha, poi, sollecitato l’istituto “ad una maggiore sensibilità nei confronti di quelle imprese che hanno presentato per prime le richieste di finanziamento e che hanno subito gli effetti delle criticità della fase iniziale ed a motivare adeguatamente le richieste non accolte”. “Credo –  ha detto ancora l’assessore regionale alle attività produttive – che il cammino fin qui percorso stia cominciando a dare i primi concreti risultati, lasciando intravedere la possibilità di centrare gli importanti obiettivi che il progetto si prefigge per dare risposte concrete al tessuto imprenditoriale calabrese. Bisogna – ha infine rimarcato Arena –  continuare l’opera di monitoraggio che la regione, anche attraverso il Comitato di investimento, sta attuando, affinché uno strumento finanziario così importante possa avere, in tempi brevi, quel positivo riscontro che le imprese calabresi si attendono”.