fbpx

Reggio: si è tenuta nei giorni scorsi all’Università per Stranieri Dante Alighieri la 1^ giornata della Cultura Araba

2Nei giorni scorsi si è tenuta presso l’aula “Italo Falcomatà” dell’Università per Stranieri “Dante Alighieri” la I Giornata della Cultura Araba.  L’evento ha visto la nutrita partecipazione degli studenti italiani e stranieri dell’Ateneo, ma anche concittadini appassionati dell’argomento. Hanno animato il dibattito:

  • Prof. Antonino Zumbo, Prorettore dell’Università per Stranieri “Dante Alighieri” di Reggio Calabria
  • Prof. Ibrahim Magdud, Rettore dell’Accademia Libica in Italia
  • Prof. Pasquale Amato, Docente di Storia contemporanea e Presidente del Premio mondiale Nosside
  • Prof. Ezzat Hassan, Docente di Lingua e Cultura Araba presso l’Università per Stranieri “Dante Alighieri” di Reggio Calabria
  • Dott.ssa Chiara Fontana, Ricercatrice presso l’Accademia Libica
  • Dott. Salvo Rabuazzo, Esperto di Storia Arabo-Sicula
  • Arch. Glauco D’Agostino, autore del libro “La lunga marcia dell’Islam politico”

La discussione ha toccato vari temi: si è delineata l’importanza della cultura araba sin dal periodo pre-islamico, il cosiddetto “periodo 1dell’Ignoranza”. In seguito il dibattito ha permesso di avere un quadro generale della filosofia araba, con richiami ad Ibn Rushd ed Ibn Khaldun. Dalla filosofia all’attualità: grande l’attenzione riguardo alle visioni che circolano nel nostro tempo, la visione Eurocentrica che analizza la realtà dal punto di vista europeo e/o occidentale, e la visione Islamocentrica, che affronta le tematiche seguendo un approccio arabo-islamico; l’incontro ha messo in evidenza l’importanza di partire dalle idee condivise, che permettono la conoscenza reciproca ed il superamento delle diffidenze. Coinvolgente l’ analisi sulle “Primavere Arabe” ed il ruolo dei Fratelli Musulmani. Gli occhi dell’opinione pubblica internazionale sono concentrati su quanto sta accadendo nel cosiddetto Mondo arabo.  Un mondo che sta cambiando volto, nel quale gli avvenimenti si susseguono in maniera repentina e in cui realtà, che apparivano solide, si stanno disgregando, forse, irreversibilmente. Dalla Tunisia all’ Algeria, passando per l’Egitto e la Giordania, sino agli ultimi moti in Libia, il mondo arabo appare sempre più come un calderone in ebollizione. Nel corso dell’evento è stato presentato il libro  “ La lunga marcia dell’Islam politico” dell’ Arch. Glauco D’Agostino, il quale ha concluso l’incontro ponendo la domanda: la democrazia è consustanziale all’Islam? Incontri come questo ci aiutano a chiarire le nostre idee ed a rispondere con un sì deciso.