fbpx

Reggio: l’Associazione ‘Amici del Museo’ soddisfatta per il ritorno a casa dei Bronzi di Riace

Bronzi di RiaceDi seguito la nota diffusa dall’associazione “Amici del Museo”: I Bronzi di Riace sono, finalmente, tornati nelle sale del Museo Archeologico di Reggio Calabria. E la Città è giustamente in festa, perché ciò è tutto merito suo. Reggio ha vinto due volte: quando ha ottenuto che il Progetto Di Battista, che minacciava di alterava profondamente la realtà urbanistica dell’area Museo Piazza De Nava,  venisse definitivamente accantonato. E ha vinto adesso, ottenendo che le due statue greche, senza ulteriori indugi e senza rinvii fittiziamente proposti, riprendessero il loro posto nel Palazzo Piacentiniano. Fortunatamente, la Città, nella sua battaglia dignitosa, ha trovato piena rispondenza nel Presidente della Regione, Scopelliti, e nel Ministro ai Beni Culturali, Bray. Al qual ultimo proposito, ha molto favorevolmente colpito la partecipazione del ministro in persona alla fase di trasferimento da Palazzo Campanella al Museo. Anche il suo concomitante riconoscimento che la fragilità dei Bronzi non ne consiglia eventuali spostamenti, ci ha fortemente rassicurati.  Reggio adesso sa di avere un amico in più. E gli chiede di continuare a seguirla, sulla strada che le si apre davanti. Perché adesso tocca a Reggio prendere le redini del proprio futuro. La magnifica dimostrazione di compattezza che le tante associazioni culturali e di servizio, insieme all’Associazione ‘Amici del Museo’, hanno saputo dare, ora si deve trasformare nell’impegno di definire un programma serio, coinvolgente, di promozione internazionale, della Città. Gli elementi con cui sostenere questa proiezione, oltre ai Bronzi, ci sono tutti. Ed è un impegno che la Città ha il diritto di pretendere da noi. Non si può correre il rischio di perdere l’occasione che ci viene offerta. L’Associazione ‘Amici del Museo’ conferma la propria totale disponibilità a partecipare a questa civile competizione.