Reggio, inaugurato il nuovo Museo con i Bronzi di Riace: “è l’inizio di una nuova stagione” [FOTO]

24I Bronzi di Riace sono tornati nella loro “casa”. E’ stata inaugurata oggi pomeriggio, infatti, la nuova sala del Museo nazionale di Reggio Calabria dove le due statue sono ospitate dopo il restauro conservativo. Alla cerimonia, nel corso della quale sono state riaperte anche altre sale del Museo ristrutturato, hanno partecipato il ministro dei Beni culturali Massimo Bray ed il presidente della Regione Calabria Giuseppe Scopelliti. Il riallestimento completo del Museo, con anche i piani superiori aperti al pubblico, sara’ completato entro aprile 2014.

13LE PAROLE DEL MINISTRO BRAY -C’e’ la grandissima emozione di vedere due capolavori come i Bronzi di Riace che sono qui nel loro Museo. Un luogo bellissimo che abbiamo restaurato e restituito alla citta’. Credo sia un momento importante di cambiamento nelle scelte di politica culturale del Paese“. A dirlo e’ stato il ministro per i Beni e le attivita’ culturali Massimo Bray dopo aver inaugurato la nuova Sala Bronzi del Museo nazionale della Magna Grecia a Reggio Calabria insieme al presidente della Regione Calabria Giuseppe Scopelliti ed ai due soprintendenti, archeologico e per i beni culturali, Simonetta Bonomi e Francesco Prosperetti. “Vuol dire – ha aggiunto Braycredere nella cultura, vuol dire credere nel Mezzogiorno che sapra’ affidare alla cultura e al turismo la sua crescita. Sono sicuro di questo. Forse per questo ci abbiamo messo passione, cercando di dare un segno di rispetto ad una scadenza che avevamo data, di festeggiare questo Natale con i Bronzi”. “Insieme alla Regione e a tutti gli enti locali – ha detto ancora il ministro – costruiremo quei percorsi capaci di valorizzare questi beni culturali e lo faremo veramente perche’ sara’ la migliore opportunita’ per creare posti di lavoro, che e’ la grande sfida che mi piacerebbe vedere nel prossimo anno“.
Il Museo e’ stato restaurato e credo dimostrera’ l’importanza e la bellezza di un’opera fatta insieme a giovani ricercatori dell’Enea ai quali non solo abbiamo dato fiducia, ma dobbiamo dire grazie. Come grazie dobbiamo dire a tutti quelli che hanno collaborato per un trasferimento fatto con passione e con cura” ha aggiunto Bray nel suo intervento all’inaugurazione delle nuove sale del Museo nazionale della Magna Grecia. “Credo davvero – ha detto ancora – che il turismo avvicinato ai beni culturali sia davvero il futuro del nostro Mezzogiorno. Le scelte politiche devono essere quindi indirizzate ad un nuovo criterio di sviluppo, quello che molti economisti chiamano mettere al centro il benessere. Cultura e turismo sono sicuramente due grandi opportunita’. Ci riusciremo se proveremo tutti insieme a fare sistema, che e’ una cosa che avevamo un po’ perduto. In questa occasione, pero’, forse ci siamo riusciti“.

27LE PAROLE DEL GOVERNATORE SCOPELLITI - ”Quello di oggi e’ un evento di livello internazionale. Questo e’ un patrimonio dell’umanita’. Lo abbiamo sempre detto e oggi dobbiamo riconfermarlo“. A dirlo e’ stato il presidente della Regione Calabria Giuseppe Scopelliti all’inaugurazione del nuovo Museo. ”E’ una stagione nuova – ha aggiunto – perche’ puo’ rappresentare il momento del rilancio della Calabria per quanto riguarda il tema della valorizzazione di questo grande patrimonio e il momento di rinascita della citta’ di Reggio. Bisogna che tutti ci convinciamo di questo e che si metta da parte quello spirito negativo che purtroppo altri ci hanno trasmesso o ci hanno imposto. Il reggino pensi al proprio futuro, alla propria comunita’ e guardi con fiducia ad una prospettiva nuova che e’ quella che puo’ nascere dalla scintilla della riapertura del Museo. Siamo gia’ partiti con una campagna di comunicazione sia radiofonica che televisiva e da domani ci sara’ un impatto importante che la Regione mette in campo. Da fine gennaio diventera’ una campagna di livello europeo di promozione dei Bronzi e quindi del Museo. Con Alitalia stiamo elaborando un accordo per nuove tratte a tariffe agevolate, proprio quello che serve per costruire attorno a questa realta’ una capacita’ di attrazione straordinaria. Altrimenti il rischio e’ di sentirsi dire tra un anno che i Bronzi sono diventati di nuovo illustri sconosciuti”. ”C’e’ stata una grandissima sintonia con il ministro Bray – ha concluso Scopellitied ancor prima con il ministro Barca. Sta di fatto che siamo riusciti a condividere un’impostazione che era quella di un gioco di squadra tra chi ha fatto da stimolo, chi ha messo le risorse e chi ha controllato o vigilato. Con Bray abbiamo mantenuto l’impegno di aprire il Museo entro Natale, come avevamo annunciato“.