Reggio, domani arrivano i “ciceroni” dei Bronzi di Riace: ecco le nuove guide di Regione e FAI -…

27Ieri e’ stato riaperto dal presidente della Regione Calabria Giuseppe Scopelliti e dal ministro della Cultura Massimo Bray il Museo di Reggio Calabria e domani la Regione e il Fondo per l’Ambiente Italiano presentano le guide, dette “ciceroni”, per accompagnare le visite ai Bronzi di Riace. Alla conferenza stampa parteciperanno l’assessore regionale alla Cultura Mario Caligiuri, il presidente regionale del Fai Annalia Paravati Capogreco, l’archeologa Marilisa Morrone Naymo e il restauratore Giuseppe Mantella.
1472799_654519671238145_141898735_nDalla collaborazione tra l’assessorato alla Cultura e la delegazione regionale – spiega una nota – e’ stato svolto mesi scorsi un corso di formazione, curato dall’archeologa della Sovrintendenza Silvana Jannelli, dal restauratore Nuccio Schepis e dai docenti delle scuole, finalizzato all’approfondimento della conoscenza delle statue, delle tecniche e delle fasi di restauro, e che hanno fatto da guida a 2000 studenti durante la settimana dedicata alle “Mattinate FAI per le scuole“. Gli allievi gia’ da domani saranno messi a disposizione della Soprintendenza archeologica calabrese per le visite guidate nella sede del Museo di Reggio Calabria. La conferenza stampa servira’ anche per illustrare l’ulteriore attivita’ di formazione, concertata con la Regione, delle guide volontarie del Fai che, oltre a continuare la formazione sui bronzi di Riace, approfondiranno le aree archeologiche calabresi e la pittura di Mattia Preti, tre grande tesori culturali della regione. Nell’azione verranno coinvolti circa 650 studenti e 20 istituti scolastici superiori di tutto il territorio regionale. L’iniziativa e’ legata anche alle “Giornate di Primavera” del Fai, durante le quali i giovani appositamente formati dovranno fare da guida ai visitatori nei beni culturali, contestualizzati a livello storico e artistico.