fbpx

Reggio, appello di un cittadino al Prefetto: “emetta ordinanza contro petardi e fuochi d’artificio”

fuochiDi seguito la lettera aperta inviata al prefetto ediffusa da Davide Cartisano: 

Signor Prefetto,
da cittadino Le chiedo cortesiemente di voler emettere una ordinanza che vieti su tutto il territorio della Provincia di Reggio l’uso di petardi e di fuochi d’artificio (e altri preparati pirotecnici) che causano detonazioni o altri suoni di forte intensità nel periodo che precede e segue gli ultimi giorni dell’anno, compresi i colpi di arma da fuoco che vengono di consueto fatti esplodere durante la notte di San Silvestro; provvedere a organizzare mediante l’impiego del personale di polizia municipale e il coinvolgimento di altre autorità di controllo (Polizia Provinciale, Corpo Forestale, Carabinieri, Guardia di Finanza) un’attività adeguatamente pianificata di prevenzione (anche mediante controlli accurati del materiale in commercio) e di sorveglianza del rispetto dell’ordinanza, sia nei centri abitati che nelle campagne; provvedere ad informare la cittadinanza dell’ordinanza di cui sopra e delle motivazioni che la sottendono. I fuochi d’artificio e i colpi d’arma da fuoco impiegati nei festeggiamenti di fine anno, oltre a costituire un grave rischio per l’incolumità dei cittadini sono causa di morte, ferimenti e traumi per migliaia di animali domestici e selvatici. Se è a tutti noto infatti il consueto bollettino di guerra della notte di San Silvestro, con migliaia di persone che affollano i pronto soccorso di tutta Italia, riportando lesioni anche gravi e talvolta letali. Colgo infine l’occasione per farLe presente che ad oggi già 1200 comuni italiani, la maggior parte del centro-nord Italia hanno emesso ordinanze in cui sono vietati totalmente o parzialmente i botti di Capodanno.
grazie per l ‘attenzione