fbpx

Messina, salvi gli stipendi dei dipendenti comunali. Cisl: “accelerare le procedure per pagare entro Natale”

Palazzo Zanca (2)Stipendi e tredicesime salve. Tirano un sospiro di sollievo dipendenti comunali, lavoratori delle Cooperative Sociali, del settore ambiente e dei trasporti. L’adozione della delibera di Giunta sull’anticipazione di cassa e le entrate di oggi provenienti da trasferimenti statali e regionali, insieme alla disponibilità degli uffici finanziari e della Tesoreria, consentiranno di procedere immediatamente al pagamento degli emolumenti ai lavoratori.

“Tiriamo un sospiro di sollievo – affermano il segretario generale della Cisl Fp Calogero Emanuele e il segretario generale della Fit Cisl Enzo Testaviene ripagato, in questa vicenda, è stato il confronto e l’impegno di tutti, manifestazioni spropositate e protesta fine a se stessa oggi non paga. Siamo convinti che le iniziative e le rimostranze, anche vibranti, vanno fatte al momento opportuno. Dobbiamo prendere atto che gli uffici comunali hanno lavorato incessantemente. Lo scenario che si era profilato nei giorni scorsi, infatti, non lasciava intravedere soluzioni positive, paventando un Natale anari e triste per i lavoratori, senza poter assolvere alle spese di prima necessità e di sostentamento delle famiglie interessate”.

Nella delibera di Giunta sono stati previsti 8.5 milioni di euro per le spettanze (tredicesima e stipendi) dei quasi duemila dipendenti del Comune di Messina, circa 3.2 milioni di euro per i lavoratori di Messinambiente, circa 2.4 milioni per l’Ato3 a coprire anche il saldo delle spettanze pregresse del 2012, 2 milioni per i Servizi sociali e 1.4 per l’Atm.

“Nei prossimi due giorni – concludono Emanuele e Testa – auspichiamo che gli uffici preposti concludano velocemente le procedure per provvedere nel più breve tempo possibile al pagamento degli stipendi a tutti i lavoratori. Altrimenti il rischio è che, superato il termine di giorno 20 dicembre, i dipendenti non abbiano accreditate le somme sui propri conti correnti. Non accetteremo frammentazioni dei pagamenti perchè le disponibilità economiche consentono di onorare tutti i pagamenti”.