Messina, il vicesindaco Signorino sull’approvazione del bilancio previsionale dell’esercizio finanziario 2013

signorinoA seguito dell’approvazione del bilancio previsionale dell’esercizio finanziario 2013, il vicesindaco ed assessore al bilancio, Guido Signorino, con una nota, esprime “grande soddisfazione per l’approvazione del bilancio ed anche apprezzamento per la collaborazione del Consiglio comunale e della Prima Commissione. Il bilancio – prosegue Signorino – che arriva a conclusione dell’anno solare, e quindi ha più il sapore di un consuntivo che di un previsionale, ci consente comunque di dare qualche segnale di novità alla città, a cominciare dai contributi al Teatro Vittorio Emanuele, che sono stati inseriti in bilancio per il 2013 dall’Amministrazione comunale ed incrementati per il 2014 su emendamento del Consiglio comunale. Un altro segnale è stato dato al disagio abitativo, prevedendo stanziamenti per la morosità incolpevole. Il bilancio è stato costruito con la partecipazione dell’intera Amministrazione, comprendendo la componente politica e dirigente, e con un’attenta supervisione dell’organo di revisione. Si regge su entrate che hanno un sostanziale requisito di certezza e a copertura di uscite che nel complesso si riducono di circa 70 milioni di euro a causa del dimagrimento dei trasferimenti nazionali e regionali. Pur in questa ristrettezza, oltre ai segnali di novità sopraindicati, il bilancio mantiene l’equilibrio nel finanziamento dei servizi pubblici locali e coerentemente col piano di riequilibrio, che era stato a suo tempo varato, riduce il carico debitorio del Comune. Realizzato questo passaggio, il prossimo obiettivo sicuramente molto impegnativo sarà quello di completare in breve tempo la rimodulazione del piano di riequilibrio decennale. L’Amministrazione si impegna a varare il prossimo bilancio di previsione 2014, attivando anche meccanismi di partecipazione, entro i primi cento giorni dell’anno, in modo da recuperare una gestione sana ed ordinaria dell’Ente”.