fbpx

Messina, discarica di Pace: Crocetta conferma bando di gara da 20 milioni di euro

discarica mazzaràNon più utopia ma progetto concreto. Sembra sia incanalato verso i binari giusti il futuro impianto di recupero e smaltimento rifiuti della frazione Pace di Messina. Dopo un vertice tra Amministrazione comunale e regionale, il Governatore Rosario Crocetta e l’assessore all’Energia Nicolò Marino hanno confermato la presentazione di un bando di gara per tre moderni impianti di smaltimento: Gela, Enna e, appunto, Messina. Nello specifico l’impianto di Pace dovrebbe costare 20 milioni di euro, ma sarà un centro di stoccaggio rifiuti moderno.

La struttura infatti avrà le attrezzature adatte per separare il secco dall’umido (il cosiddetto “pre-trattamento”), si potrà “biostabilizzare” la frazione umida, vi sarà un settore dedicato ai rifiuti irrecuperabili e infine, non meno importante, verrà realizzato un impianto per il trattamento del pericoloso percolato, i liquidi che si insinuano nel terreno e sono ad alto rischio inquinamento. Crocetta ha garantito l’utilizzo delle tecnologie più avanzate per evitare altre emergenze nell’isola. Ricordiamo che l’unica discarica attiva di tutta la provincia di Messina è quella di Mazzarrà Sant’Andrea. Un secondo impianto risolverebbe tantissimi problemi di smaltimento rifiuti, oltre ad essere, almeno secondo quanto promesso, una struttura moderna.