Messina: bancarotta fraudolenta, in manette due fratelli imprenditori

Sebastiano Messina

Sebastiano Messina

La Guardia di Finanza di Messina ha arrestato, con l’accusa di bancarotta fraudolenta, due fratelli imprenditori: Sebastiano e Antonino Messina. I due, rispettivamente amministratore e direttore amministrativo della società “New vigile peloritano srl”, acquisivano il denaro dai clienti, ma ne versavano solo una piccola parte nelle casse della ditta, trattenendolo per sé stessi. Coinvolto anche il padre dei due, Rosario Messina, in precedenza amministratore della Vigile peloritano srl, anch’essa società dichiarata fallita. Secondo quanto ricostruito dal gip, i due avrebbero evaso le tasse per circa un milione di euro. Sequestrati conti correnti per un totale di 400mila euro e un appartamento di proprietà di Sebastiano Messina. Quest’ultimo si trova attualmente detenuto nel carcere di Gazzi, mentre al fratello Antonino sono stati concessi i domiciliari.

Antonino Messina
Sebastiano Messina